Donna moderna
Ispirazioni

Nella casa di un illustratore milanese il colore è il vero protagonista

In una tavolozza sofisticata, il colore è protagonista tanto quanto gli arredi che sono frutto di incontri, casuali o ricercati, con artisti e amici artigiani.

C’era da aspettarselo che nella casa di un illustratore le pareti non fossero bianche. La casa è un concentrato di creatività, passione e spiccato senso cromatico. In una scala di toni affini, sfilano pezzi di modernariato e di design, opere di artisti e stampe del padrone di casa. Uno scenario conviviale a tinte morbide, dove c’è spazio per la forza (il legno grezzo da costruzioni) come per la dolcezza (la collezione di terracotte biscotto). La casa è un guscio su misura che accoglie arredi e oggetti diversi, con mescolanze insolite, senza preoccuparsi delle convenzioni.

 

La zona living è un vero e proprio angolo di verde, una giungla metropolitana messa in risalto dalla scelta cromatica. Sul giallo ocra delle pareti si posa come un coperchio l’azzurro del soffitto. Il verde delle piante e delle texture che caratterizzano i complementi e piccoli tocchi di rosso, completano la palette.

Toni soft vestono invece la sala da pranzo aperta sul living. Qui il rosa e il bianco si dividono la scena, con giochi prospettici e tagli di colore che spezzano la monotonia cromatica. Le linee inclinate e i tagli di colore tra le pareti e il soffitto alterano la prospettiva, dando vivacità allo spazio e il rosa attenua il contrasto tra il parquet e il bianco ottico del soffitto. Una scelta di stile del padrone di casa che non ha utilizzato colori già fatti, ma li ha creati sul posto, miscelandoli in base all’osservazione della luce con i suoi riflessi e le sue infinite variazioni.

La scelta cromatica della sala da pranzo mette in risalto il tavolo ‘raw’: realizzato in OSB, pannelli costituiti da lamelle di legno incollate a strati e pressate. Si tratta di un materiale economico da costruzione che qui ha assunto un aspetto estroso, tavolo-scultura che dona carattere alla stanza! Disegnato dal padrone di casa e realizzato dal padre, mostra il tocco dell’artista: i profili dipinti di rosso.

Copia l'idea

Se scegli più colori per pareti di stanze adiacenti, usa un’accortezza: individua alcuni pezzi d’arredo – un quadro, dei cuscini o, come in questo caso, dei tappeti – che ne riassumano le tinte.

 

 

L'ingresso dell'abitazione era il punto dolente perché il padrone di casa non voleva modificare il taglio dell’appartamento, ma sentiva la necessità di mascherare alcune disarmonie. Così è nata l’idea di dipingere di nero l’ingresso. Troppo grande per essere un corridoio e troppo piccolo per contenere dei mobili, questo spazio di passaggio si è trasformato in una personale galleria d’arte. Il paravento che taglia lo spazio come un quadro tridimensionale dona carattere insieme alle opere esposte.

La cucina vive come un’isola neutra di collegamento. Arredamento dalle linee severe, con una grande isola centrale in cui vincono il grigio della parete in accordo con l’acciaio dominante. Fuori si ritorna al colore: da un lato la zona cucina si affaccia sulle pareti nere dell’ingresso, dall’altra si apre al rosa soft della sala da pranzo.

Scenario morbido nella stanza da letto. Dal nero del corridoio, qui si passa a toni più discreti e rilassanti. La fascia cerulea che dal soffitto scende sulla parete, diventa un cielo azzurro sopra la testa, per poi dissolversi nel mix di tinte corda e materiali naturali della carta da parati e del tessile.

 

Vorresti mixare oggetti scovati nei mercatini e pezzi d’arte sotto la regia del colore, come in questa casa? Ecco come procedere.

1 - Scegli la palette di colori. Valuta la luce, la dimensione delle stanze e lo stile degli arredi. Crea ‘zone neutre’ di passaggio e alterna colori decisi con altri più delicati.

2 - Dai forza ai colori delle pareti abbinando il tessile.  Cuscini, plaid e tappeti diventano pezzi di arredo. In tinta unita o con pattern geometrici, a seconda dello stile.

3 - Dai accento in ogni stanza a uno o due pezzi clou. Può essere un mobile vintage, un pezzo d’arte o un’icona del design. Non mescolarne troppi, altrimenti perderebbero d’importanza. Punta sulle collezioni: piatti appesi, vasi o quadri per mini installazioni.

 

Guarda anche
Idee e tendenze

Arredi e tessuti tra figurativo e astratto

Guarda anche
Idee e tendenze

Come scegliere i colori per la casa

Guarda anche
Idee e tendenze

Riproporzionare una stanza con il colore

Guarda anche
Decorare

Dipingere una sedia vintage

Testi

Elisabetta Viganò

Foto

Helenio Barbetta/Living Inside

Ti potrebbe interessare