Donna moderna
Ispirazioni

Natale nella dimora della famiglia Moltrasio, tra arredi d’epoca e design contemporaneo

Una casa del 1848 restaurata con cura per ritrovarsi qui, nei giorni di festa, a celebrare una lunga storia d'amore: quella della famiglia Moltrasio e dei suoi prodotti tessili.

Giuseppe aveva cominciato da ragazzo a collaborare con il padre Domenico e il fratello Sergio nei negozi di famiglia a Milano: i Magazzini Ambrosiani del Popolo: vendevano tessuti al metro. Erano gli Anni ’50 e allora le lenzuola si cucivano in casa, ma Giuseppe intuì il cambiamento in atto e suggerì di vendere anche biancheria già pronta. Con mamma Bice e un gruppo di abili ricamatrici, aprì un laboratorio di confezione. Questi sono gli albori della Gabel, nata nel 1957 nel comasco e diventata un emblema del made in Italy. Oggi i 3 figli di Giuseppe, Michele, Massimo e Francesca, portano avanti l’azienda insieme. Li abbiamo incontrati qui, con la madre Mimma, a Villa Luce, antica casa di famiglia sul lago di Como, dove abbiamo allestito un Natale che parla di affetti e di passioni.

 

Questa vecchia casa è stata ristrutturata con la stessa cura e attenzione che la famiglia mette nell'azienda. Sono stati preservati i valori, cercando l’eccellenza nei dettagli. Grazie all’aiuto di artigiani locali che con amore se ne sono
occupati, la casa è stata letteralmente ricostruita pezzo per pezzo.

Ogni stanza racconta il colore del lago, declinato in tutte le sue sfumature. Massimo si è dedicato alla ricerca della palette per pareti, tessuti, rivestimenti, d'altronde è lui che in azienda cura, oltre alla ricerca dei materiali e delle finiture, anche l’ufficio stile.

In tutta la casa regna l'equilibro tra i mobili di famiglia e ricercati pezzi di design. Al piano superiore, è presente anche una grande stanza dove dorme la quarta generazione della famiglia Moltrasio, e fra giochi d’epoca e passioni moderne, come gli orsetti Trudi, l’atmosfera è coerente con il resto della casa. I letti fine ‘800, gemelli ma diversi si contrappongono alle luci dal design contemporaneo di Renzo Serafini e il comò con specchiera, si presta a nuove funzioni più giocose.

I due piani della casa sono collegati da una maestosa scala che è stata elegantemente decorata per l'occasione. Il mood delle decorazioni è lo stesso del resto della casa: un semplice festone di rami di pino illuminato da ghirlande luminose.

La casa dispone anche di un magnifico spazio all'aperto che non poteva rimanere privo di decorazioni. Come accade nei paesi scandinavi, si può apparecchiare la colazione di Natale all’aperto, oppure godere semplicemente della luce di tante ghirlande luminose. la sera sarà magico vederle ‘entrare’ in casa attraverso le finestre.

Testi

Costanza Filippi

Stylist

Elisabetta Viganò

Foto

Giandomenico Frassi

Ti potrebbe interessare