Donna moderna
Arredare

La passione per il marmo, tra design e artigianato

Francesca Peratoni

Francesca Peratoni  •  ArchitettaMi

Blogger CF Style

Cosa pensate se vi dico marmo? Se avessi fatto questa domanda qualche anno fa, molti avrebbero risposto che è caratteristico di ambienti pomposi e lussuosi, una casa ormai lontana dal nostro vivere quotidiano. Invece oggi, grazie a interior e food blogger, il marmo sta vivendo una seconda giovinezza.

Non ricordo come sono arrivata sull'account di Valentina Mavela, ma ringrazio qualsiasi cosa mi abbia portato sul suo profilo Instagram, perché è stato amore a prima vista. Sono rimasta affascinata non soltanto dall'eleganza e della semplicità del design, ma anche dal modo di presentare l'oggetto: all'interno di un contesto quotidiano, come se stessimo sbirciando nella sua casa, tra le sue cose, scoprendo così la bellezza in una ciotola, in un contenitore, in un vaso o in un piatto. Perché il marmo infonde a questi complementi una grande forza espressiva.

Naturalmente volevo sapere di più su Valentina e sul progetto Marmolove. Quindi vi lascio all'intervista e alla gallery in modo da poterla conoscere meglio anche voi.

 

Da dove arriva il tuo amore per il marmo?
Il mio amore per il marmo arriva da lontano, dal mio bisnonno Attanasio che nel 1903 ha aperto il primo laboratorio, poi la tradizione è continuata con mio nonno Armando, mio papà Franco per arrivare ad oggi a me e mio fratello Alessandro.
Posso dire di essere cresciuta circondata da questo meraviglioso materiale, che mi ha affascinata fin da piccola e che tuttora non smette di farlo. Guardo il marmo con gli stessi occhi di quando ero bambina, con le sue venature che fanno sembrare ogni lastra un dipinto. E’ la montagna che ci dona la sua arte e a noi spetta il compito di farne esaltare tutto il suo splendore. L’amore per il marmo come vedi, non è semplicemente arrivato, ma grazie al mio bisnonno prima e a mio nonno e mio padre dopo, è sempre stato dentro di me.

Com'è nata l'idea di Marmolove?
E’ nata principalmente dal bisogno, dopo una generazione di marmisti prettamente maschile, di esprimere me stessa all’interno dell’azienda di famiglia Mavela Marmi. L’anno scorso poi, complice anche il trend del marmo ho intuito che era il momento giusto per affiancare alla nostra abituale produzione “edile” anche questa novità più creativa fatta di accessori e complementi di arredo che mi rappresentano.

Credi che l'interesse delle persone verso questo materiale sia solo un trend?
Il marmo, negli anni, ha superato tantissime mode e tendenze ed è sempre rimasto uno dei materiali più raffinati ed eleganti con cui arredare. Viene scelto ancora oggi dai migliori architetti e designer di tutto il mondo. E’ un materiale vivo, che regala a chi lo sceglie, delle emozioni nel tempo che solo un materiale naturale può trasmettere.

Chi collabora con te alla realizzazione di questo progetto?
Marmolove è prima di tutto famiglia, e non potrebbe esistere senza le meravigliose persone che lavorano con noi da tanti anni. Ma in primis, mio fratello Alessandro, che oltre a dirigere e a seguire tutta la produzione del laboratorio, è parte fondamentale del progetto.

Avete uno stile fresco e molto attuale di presentare il vostro lavoro sui social. Fai tutto da sola?
Gestisco personalmente i miei canali, nessuno meglio di me potrebbe trasmettere l’amore per il mio prodotto e per il mio lavoro. Inoltre per me l’interazione con il cliente è importantissima. Mi piace ascoltare e perché no, sviluppare nuovi prodotti che nascono proprio dalle loro esigenze. Su questa cosa non ho mai avuto dubbi. Sicuramente richiede molto lavoro ma non è una cosa, a mio avviso, delegabile. La parte fotografica di tutto il progetto è curata da Alessandro Zaccaro mentre il sito è stato sviluppato da Aldo e Emanuela dell’agenzia Kamiko. Sono molto fortunata, attorno a Marmolove si è creato un vero e proprio team di persone appassionate.

 

 

Testi

Francesca Peratoni

Foto

Fancy Lab di Alessandro Zaccaro

Ti potrebbe interessare