Donna moderna
Idee e tendenze

Stanza piccola: 5 trucchi per ‘allargarla’

Anche tu hai una o più stanze strette effetto corridoio? Abbiamo chiesto alla stylist Vanessa Pisk di svelarci come farle sembrare più ampie giocando con sorprendenti astuzie ottiche.

La regola base? Scegliere colori, mobili e accessori che riproporzionino visivamente gli ambienti. Vediamoli in pratica.

  1. Pavimento: Scegli un rivestimento (parquet o piastrelle) chiaro e senza nodi o decori. Per smorzare l’effetto corridoio puoi posare i listoni per la larghezza; per lo stesso motivo, puoi usare delle passatoie, ma a righe orizzontali. I tappeti è bene che siano a pelo corto e in colori delicati.
  2. Pareti: anche in questo caso vincono le tonalità chiare (dal cipria al sabbia ai toni polverosi) da stendere uniformemente su tutti i lati della stanza. Se il locale è lungo e stretto puoi dipingere la parete di fondo in una nuance più scura: i lati maggiori sembreranno più corti. Lo stesso concetto riguarda la tappezzeria: con un decoro importante, posata sulla parete di fondo ‘accorcia’ la stanza; a righe verticali applicata sui lati lunghi, invece, allarga.
  3. Porte e specchi: evita porte in legno scuro, piuttosto falle dipingere dello stesso colore della parete in modo da farle ‘scomparire’. Gli specchi sono perfetti per dilatare lo spazio: posizionati sulle pareti lunghe (anche piccoli, ma aggregati in composizioni creative) allargano la stanza; possono addirittura simulare delle finestre, se li posizioni esattamente di fronte a quelle vere (così raddoppi anche la luminosità!).
  4. Mobili: l’ideale è sceglierli chiari, se non total white, di profondità ridotta e nello stesso stile. Puoi creare dei ‘punti di rottura’ (o di distrazione) con uno o due elementi a contrasto che catturano l’attenzione, magari in colori accesi. Gli armadi, se addossati a pareti lunghe, è bene che abbiano ante scorrevoli a specchio. Non riempire l’ambiente di mobili allineati lungo i muri: crea movimento alternando pezzi alti (come librerie o armadietti) a piccole sedute o tavolini, anche su pareti opposte. Come in casa di Cristina, metti sedute e letti sulla parete più corta, in modo da riproporzionare la stanza.
  5. Illuminazione: se i soffitti sono alti usa le sospensioni, altrimenti evitale; idem per le applique con diffusori direzionali. Crea invece tanti punti luce a terra, che se serve puoi anche spostare; sceglili con luce chiara e diffusa e aggiungi luci da tavolo con paralumi trasparenti che creano punti attenzionali. Evita di avere zone buie, che restringono la stanza.
Testi

Elena Favetti

Stylist

Vanessa Pisk

Foto

Giandomenico Frassi