Donna moderna
Idee e tendenze

La patita di serie tv e i suoi arredi fondamentali

Giulia Amoruso

Giulia Amoruso  •  Juice for breakfast

Blogger CF Style

La patita di serie tv vive in un microcosmo che ruota intorno al letto e a pochi arredi fondamentali. Leggi quali sono e cerca di indovinare le citazioni!

Si definisce TV-series addicted perché è abituata a guardare i suoi programi preferiti in inglese, ed è il personaggio casalingo per definizione.

“Ti stavamo aspettando”

Così viene accolta la patita di serie tv una volta rientrata in casa. Divano e telecomando si sono ormai trasformati in veri e propri compagni di vita. Parlano con lei, la aspettano per cena e non la lasciano mai per uscire con gli amici e andare a calcetto.

La citazione, per gli alieni che non l’hanno subito riconosciuta, è di Lost, una delle serie cult che la nostra protagonista ha riguardato fino allo sfinimento.

L’eroina della nostra storia conduce una doppia vita: di giorno grande lavoratrice, manager di una grande società, freelance con il turbo e di notte… divoratrice agonistica di serie tv.

Alcuni la definirebbero, scherzosamente, Batgirl o WonderWoman, ma fate attenzione, questi paragoni potrebbero offenderla. Lei non è Batgirl e non è WonderWoman, probabilmente è Dexter e per nessuna ragione al mondo vi svelerà mai i suoi segreti su come sopravvivere ad intere nottate di binge watching selvaggio (l'abitudine di guardare gli episodi uno dietro l'altro).

Custodisce gelosamente le regole, i trucchi per restare sveglia e le piccole accortezze per rendere il luogo del delitto assolutamente insospettabile la mattina seguente.

Vive con il fidanzato, i genitori, le coinquiline. A colazione si ritrovano tutti intorno al tavolo e nonostante i soli 35 minuti di sonno accumulato, la patita di serie tv partecipa attivamente alle conversazioni di routine.

Coinquilina: “Mamma mia ma siamo ad aprile, che è ‘sta pioggia? Sembra novembre!“
Patita di serie tv, occhiaie e tono solenne: “L’inverno sta arrivando.“

Preparata, attenta, calcolatrice.

Ogni impegno è incastrato al secondo e sulla sua agenda è immancabile la sezione del bullet journal dedicata alle serie che sta seguendo. Ogni-secondo-è-prezioso. La nostra protagonista non ha i superpoteri, ha un telecomando con il bottone di Netflix integrato.

Di seguito gli essenziali per rendere le sue maratone sostenibili, organizzate e confortevoli.

Il televisore

Sì, potrebbe guardare le sue serie preferite anche dal computer, ma dopo tanti anni di schermo 13’’ la patita di serie tv ha fatto il salto di qualità. Niente più attacchi di narcolessia con il pc sull’orlo del precipizio (il lato del letto). Niente più ventola shuttle in sostituzione all’aria condizionata. Basta digitare il nome delle serie in posizioni da ginnastica acrobatica.

Lei ha accumulato con estrema parsimonia il budget necessario per acquistare uno dei televisori tra i tre top raccomandati da Netflix.

L’esperienza visiva è potenziata, l’immagine nitida e Ryan Gosling esce dal televisore come Samara in The Ring, solo che è Ryan Gosling.

La lampada

Fondamentale per un’esperienza di binge watching perfetta? L’illuminazione, troppo spesso sottovalutata.

Le luci devono essere equilibrate, soffuse, alternate. Mai luce diretta sul televisore, i riflessi distraggono e infastidiscono gli occhi.

No alle candele, il rischio incendio durante un momento di sonno distratto è troppo elevato.

Sì alle lampade smart, da controllare anche tramite Smartphone o telecomando.
La patita di serie tv deve poter controllare ogni singolo elettrodomestico comodamente sdraiata sul letto o il divano. Perché… è quello il suo regno.

Il letto

Letto contenitore salva spazio completamente (ripeto, COMPLETAMENTE!) sfoderabile. Rete di serie rinforzata con doppia (doppia!) traversa 12 doghe in faggio.

La patita di serie tv ha scelto con occhio attento la base per le sue maratone. Un letto più comodo di una nuvola, un’isola felice in cui rifugiarsi dal rumore del mondo e un luogo fatato in cui sognare milioni di vite possibili (tutte, rigorosamente, trame di serie tv.)

Il letto Nuvola porta le maratone ad un livello professionistico.

Il mini frigo

Per concludere, un oggetto di arredo, design e soprattutto… necessario alla sopravvivenza della nostra coraggiosa protagonista.

Le maratone (soprattutto se intraprese durante il fine settimana) possono essere impegnative, sfiancanti, talvolta pericolose.

Rischi in cui potrebbe imbattersi la patita di serie tv:

  • Disidratazione
  • Calo improvviso di zuccheri
  • Secchezza degli occhi

Ma la nostra eroina non si lascia mai cogliere impreparata. Il mini frigo accanto al letto non solo si trasforma in un pratico comodino, ma contiene tutto il necessario per salvaguardare la salute della guerriera.

Bibite energizzanti, dolci vari e maschere per il viso fredde.

Con questo ultimo irrinunciabile accessorio… la semplice maratona si trasforma in una maratona leggen-non vi muovete-daria!

Ora anche voi siete pronti.
Lunga vita e prosperità a tutti voi appassionati di serie tv!

Guarda anche
Idee e tendenze

Meravigliosi Anni ’50

Testi

Giulia Amoruso

Ti potrebbe interessare