Donna moderna
Idee e tendenze

Arreda la casa con le tue foto preferite

Daria Giovenzana

Daria Giovenzana  •  La Daridari

Blogger CF Style

Segui i miei consigli per creare la tua galleria fotografica personale e arreda le pareti di casa tua con poca spesa e tanta personalizzazione.

Scopri un modo di utilizzare le fotografie, anche quelle delle vacanze, per arredare in modo unico e originale.

Ami anche tu la fotografia? Ti ritrovi gli hard disk pieni di immagini di viaggi che non hai mai stampato e che rimangono chiuse nel pc senza mai vedere la luce?

Ecco un modo per dare loro il giusto risalto, e rendere giustizia alla loro funzione principale, che è quella di ricordarci i bei posti e le atmosfere che abbiamo vissuto.

Dai un'occhiata generale al tuo archivio, seleziona quelle che ti piacciono di più, e vedi se c'è un argomento o una caratteristica ricorrente.

Non devono essere necessariamente le classiche fotografie di gruppo, o il monumento con a fianco la persona, anzi! Ricorda che andranno ad arredare uno spazio, saranno viste da lontano e devono esprimere un concetto viste tutte insieme.

Ad esempio potresti trovare che ti piace fotografare le porte, o fare ritratti in primo piano, oppure che ami i murales, o che ti fotografi i piedi… Meglio ancora, potresti darti un tema per le vacanze che farai in questi mesi: i pavimenti, le amache, le foglie, le righe… lascia che i tuoi occhi si facciano catturare da particolari inaspettati!

A questo punto restringi ulteriormente il campo alle fotografie che hanno un colore simile, o ritoccale in modo da renderle uniformi. Puoi usare Photoshop o altri programmi e app gratuite per il tuo smartphone, come VSCO Cam o LightX.

Falle stampare nelle dimensioni adatte alle cornici che hai scelto; noi consigliamo le cornici con passe-partout perché danno maggior risalto alle immagini.

Poi appendi le cornici in modo equidistante tra loro, ed ecco fatto: le pareti, anche di grande dimensioni, vengono visivamente riempite, e grazie alla similitudine cromatica tra le immagini si crea un senso di uniformità in tutta la stanza.

Questo stile di decorazione è utile anche per stanze lunghe, come corridoi ed ingressi, o per quegli spazi architettonici difficili da arredare, come nicchie o le zone sotto le travi o sopra i mobili alti.

Nel nostro caso, abbiamo raccolto fotografie astratte di ringhiere, facciate di palazzi e dettagli tutti accomunati dal colore rosso. Oppure, giocando sul bianco e nero, abbiamo scelto texture naturali alternate ad elementi architettonici come pavimenti e scalinate.

Puoi giocare a cambiare le fotografie a seconda delle stagioni, variando i colori: verde o rosa in primavera, rosso per il Natale, bianco o grigio per l'inverno e così via, rinnovando l'aspetto di casa usando le stesse cornici, con poca spesa e con un alto tasso di personalizzazione: potrai vantare infatti dei quadri unici, vissuti e molto molto personali!

Testi

Daria Giovenzana

Foto

Daria Giovenzana

Ti potrebbe interessare