Donna moderna
Cucina

Focus cucine: 9 modelli per un ambiente che si reinventa

Devi progettare la cucina? Sfoglia la gallery e scopri i 9 modelli che cambieranno il tuo modo di vivere la cucina!

EFFETTO LOFT

Industrial e conviviale: questa la natura della cucina Diesel Open Workshop, in versione laccato opaco Bianco Prestige, con piano in Quarz Portland Grey lucido, pensata per creare un ambiente soft, raffinato e luminoso [di Scavolini]. La parete a colonne ospita frigo e freezer, forni e un modulo con ante telaio in Acciaio Soft e vetro Ribbed Glass per stoviglie e bicchieri. La scaffalatura Stock Rack Acciaio Soft la organizzi come vuoi con mensole, pensili e basi in dimensioni differenti. L’isola operativa che serve anche da bancone snack è completata e sottolineata dalla cappa in acciaio lucido/satin Bolt.

MINIMAL

Minimale e dal mood maschile, la cucina Kronos è molto versatile: le ante hanno un sottile (mm 22) telaio in alluminio con presa maniglia integrata, sul quale si fissano pannelli diversi. Sono in rovere spazzolato anticato su colonne e pensili e in Laminam Grey sulle basi, scelto anche per il top [di Arredo3]. In questa soluzione il triangolo ergonomico è perfetto: ai vertici ha lavaggio (lavello), cottura (forni e fuochi) e conservazione (frigo + freezer). Il cuore tecnologico della cucina si divide tra le colonne (forni, cantinetta e frigo) e l’isola che accoglie i fuochi (gas e induzione) più la cappa. Puoi scegliere anche l’altezza dello zoccolino (da 6 a 15 cm) in modo da gestire al meglio lo spazio interno ai mobili e giocare con altezze diverse.

100%PERSONALIZZABILE

Perfetta per chi ama combinare versatilità e funzionalità, la cucina Aliant ha le ante in vetro (belle, solide e facili da pulire) e sfrutta al massimo lo spazio con colonne di altezze diverse, perfette dalla mansarda al loft. E l’isola mixa legno e HPL effetto marmo [di Stosa].  Il vetro è ecologico (100% riciclabile), igienico e disponibile in 17 nuances: così puoi colorare le ante in tonalità tutte diverse! Puoi anche scegliere la gamba trasparente che sembra far ‘volare’ il top.

ANTE LAVAGNA

È dedicata ai creativi così come ai multitasking, l’anta nera opaca Uddevalla utilizzabile anche come lavagna e ideale per annotare ricette, liste della spesa, appuntamenti... qui abbinata alle ante Veddinge bianche per le basi e al top in laminato Ekbacken [di Ikea]. Sfrutta lo spazio in altezza grazie ai pensili di varie dimensioni e configurazioni che si possono sovrapporre all’infinito. In soli metri ci sta tutto, anche il forno e il frigo sottopiano. I fuochi in vetroceramica consentono di installare la cucina dove non c’è il gas. Le maniglie in pelle conciata Östernäs sono morbide al tatto; col passare del tempo e l’utilizzo diventano sempre più belle.

SPAZIO ALL'ORDINE

È un gioco di volumi funzionale quello proposto da Filigno con la parete a colonne per dispensa ed elettrodomestici inframmezzate dal blocco lavaggio con pensili e boiserie attrezzata per utensili e spezie; l’isola-contenitore offre una maxi area di lavoro [di Team7]. Gusto minimal chic, il legno chiaro (spesso 12mm a 3 strati) delle ante e il gres grigio di top, pensili e blocco cottura danno un’allure raffinata alla cucina. Lisola ha due altezze diverse: la parte anteriore e laterale in legno naturale (cm 67h) serve da madia, mentre il blocco di lavoro in ceramica (cm 80h) rende la zona cottura super-ergonomica.

TUTTO NEI CASSETTONI

Chantal è pensata per chi ha un open space e vuole un unico stile per cucina e soggiorno. Così l’anta è diamantata e le linee minimali sono mosse da finiture a contrasto (nobilitato Olmo Black e laccato bianco). Il pezzo cult? La parete tecnologica a scomparsa [di FebalCasa]. Larmadio dalle ante a libro ospita (oltre alla dispensa) forni, abbattitore, cantinetta e frigo-congelatore. La penisola/tavolo è sostenuta dalla gamba Grid e il piano a sbalzo permette di sedersi anche a capotavola. cestoni sono una comodità unica: ad estrazione totale, permettono di vedere subito tutto ciò che ospitano. Se vuoi una cucina ordinata ed efficiente attribuisci a ogni vano una funzione contenitiva, stivando le cose il più vicino possibile all’area di lavoro. Avrai tutto a portata di mano, senza fare sforzi. Nei pensili: nei ripiani più bassi e vicino al lavello vanno stoviglie, bicchieri e ciò che usi più volte al giorno. Più in alto, scorte di pellicole & Co. e ciò che usi raramente. Nelle basi: metti posate e tovaglie nei cassetti alti; pentole, tegami e coperchi nei cestoni estraibili vicini ai fuochi; raccolta differenziata e kit pulizia nel sottolavello. Nellarmadio: tieni la dispensa di cibi secchi, la scorta di bevande, i piccoli elettrodomestici che non stanno sul top, vassoi e piatti da portata.

FINITURE SPECIALI

Raffinata e unica, SoHo con i suoi frontali in laccato effetto ottone graffiato a mano abbinato al rovere scalfito naturale e al vetro armato su telaio in ferro che dà un tocco industrial, è la cucina per chi è sempre alla ricerca di qualcosa di inedito [di Doimo Cucine]. La cucina SoHo prevede per le colonne, oltre al modulo da cm 60 della dispensa, anche quello largo ben 76 cm, adatto a ospitare gli elettrodomestici extra large. Non vuoi/puoi mettere i pensili? Per sfruttare lo spazio puoi installare dei ripiani da fissare al top (di cui riprendono la finitura) con sostegni in ottone. I fuochi mixati sono ideali per chi ama cucinare: ogni preparazione richiede una cottura diversa, quindi perché non costruirsi un piano fuochi su misura con elementi singoli da accostare?

100% ORGANIZZATA

La cucina Logica, in laccato opaco Carta da Zucchero e Tè Verde con top e alzata in ceramica Bianco Venato Extra, combina in modo sempre personalizzato basi, pensili, colonne e librerie a giorno: la soluzione ideale per ordine-addicted [di Valdesign]. La libreria My Space, integrata alle colonne, ‘esce’ dal soggiorno per inserirsi perfettamente in cucina. La zona operativa è caratterizzata dalla scaffalatura Pass che raccorda basi e pensili e consente di tenere spezie, condimenti e utensili sotto mano.

RUSTICO 2.0

Nella cucina Maestrale il classico si combina al contemporaneo: il legno massello di abete delle ante dalla dogatura irregolare si colora in una moderna nuance Carbone e il top è in laminato Unicolor Emperador, superpratico con lavello integrato [Scandola]. Oltre ai pensili per ‘alleggerire’ ci sono i ripiani in legno vecchio e ferro su schienale dogato in abete massello tinto Carbone. La penisola profonda 114 cm è sfruttata da entrambe le parti come spazio contenitivo con maxi cassetti, e moduli ad anta. Il tavolo annesso, con top in legno vecchio e gamba in ferro, è una comoda alternativa al classico bancone snack rialzato.

 

 

Testi

Paolo Manca e Elena Favetti

Ti potrebbe interessare