Donna moderna
Cucina

Come arredare una cucina stretta e lunga

Se la tua cucina è stretta e lunga arredala con un modello composto da elementi di tipologia, dimensioni e materiali diversi tra loro per dare movimento e carattere!

Se per allestire la cucina hai una sola lunga parete, per darle movimento e non renderla anonima puoi giocare con elementi di tipologia, dimensioni e materiali diversi tra loro. E se la parete invece è piccola? Servono mobili molto spaziosi e organizzati al meglio all’interno: Natural di Stosa risponde a tutte queste esigenze in un unico modello che ti offre mille possibilità!

Nella sua ultima versione è progettata con l’innovativo Evolution System: lo zoccolo è stato abbassato a 8 cm e i moduli hanno una profondità che arriva fino a 72 cm, per garantire un aumento notevole della capacità contenitiva (+20% nelle basi, +10% nei pensili).

Le ante di pensili e colonne sono realizzate in doghe di rovere, con venature verticali dalle spaccature naturali e le maniglie a gola alleggeriscono la composizione. Puoi anche inserire una piccola penisola, utile e versatile la puoi usare anche per mangiare.

Il design interno è curato tanto quanto quello degli esterni, non solo a livello di organizzazione: per esempio, i ripiani in vetro trasparente e l’illuminazione interna dei pensili sono funzionali e chic allo stesso tempo. I contenitori sottopensile aiutano a tenere ingredienti e utensili sempre a portata di mano. Se li scegli in materiali diversi, danno anche movimento alla composizione.

 

Sta bene con...

Una mise en place tradizionale, con accessori artigianali, selezionati, pensati per durare nel tempo. E con una palette cromatica soft, per dare personalità!

  • Tovaglioli Nap Aster con delicati decori di Society by Limonta.
  • Posate Blacksmith in acciaio martellato di Villeroy & Boch.
  • Caraffa Barbara, in ceramica bicolore di Bloomingville.
  • Mini cocotte colorate sono un modo originale per servire zuppe o secondi di Le Creuset.
  • Piatti Le Granaglie in grès con decoro a rilievo di Brandani.
  • Bicchiere Picardie, artigianale e bicolore in grès smaltato e opaco di Ceramiche Bucci.

 

 

Ricetta - Fiocchetti all'orzo

Ingredienti

350 g di farina grano khorasan Kamut 150 g di farina integrale

 350 ml di acqua tiepida 1 cubetto di lievito di birra 10 g di sale

20 g di miele  100 g di fiocchi d’orzo 50 g di frutti rossi disidratati

 

come si fa

  1. Sciogli il lievito di birra nell’acqua tiepida, poi uniscilo in una ciotola a farine e miele e mescola, aggiungendo il sale. Impasta bene e aggiungi fiocchi d’orzo e frutti rossi disidratati, finché l’impasto sarà ben amalgamato.
  2. Forma una palla e falla riposare in una ciotola leggermente unta di olio e coperta con pellicola trasparente per 40 minuti.
  3. Stendi la palla con un matterello fino a ottenere uno spessore di 2 cm. Con un coltello affilato ricava dei rettangoli di 5x10 cm e gira le estremità in direzione opposta per creare i fiocchi, mettili in una teglia con carta forno e falli lievitare per 40 minuti. Accendi il forno a 220 °C e fai cuocere per 25/30 minuti. Sforna e lascia intiepidire le briochine prima di servirle.

 

DA GUSTARE CON:  FuzeTea alla Pesca, con tè freddo, succo di frutta e un tocco floreale... una nota di rosa! [CocaCola  Italia, cl 40 0,79].

 

 

 

 

 

Testi

Elena Favetti e Marta Mariani (Sta bene con...)

Ti potrebbe interessare