Donna moderna
News

Sissi a spasso nei Giardini di Castel Trauttmansdorff

Il 20 ottobre, dalle 10 alle 17, grandi e piccini potranno scoprire, visitando i Giardini di Castel Trauttmansdorff, tante cose interessanti su Sissi e i suoi soggiorni a Merano.

La Giornata di Sissi è un’iniziativa organizzata dai Giardini di Castel Trauttmansdorff, insieme al Touriseum, in memoria del primo soggiorno dell’Imperatrice d’Austria avvenuto a Merano nell’ottobre del 1870. In quell’occasione Elisabetta di Wittelsbach (questo il suo vero nome), altrimenti nota come “Sissi”, entrò in città beffando tutti i suoi ammiratori che la attendevano: occupava infatti la prima carrozza del corteo, solitamente utilizzata dalle damigelle di corte, vestita in abiti borghesi e pertanto non venne riconosciuta.

La “Passeggiata di Sissi” all’interno dei Giardini è il percorso che rievoca i soggiorni dell’imperatrice: inizia a poca distanza da Castel Trauttmansdorff, attraversa il bosco spontaneo di roverelle, sale attraverso gradinate al padiglione omonimo e termina presso il padiglione delle Succulente.  I Giardini di Castel Trauttmansdorff sono detti anche “Giardini di Sissi” perché molti sono i riferimenti a questo personaggio che amava questo posto pieno di vegetazione dove poteva ritirarsi in solitudine.

Durante la giornata sarà possibile, creare prodotti cosmetici naturali degni di un’imperatrice, farsi acconciare come una principessa e indossare abiti nello stile dell’epoca. Potrete passeggiare lungo i sentieri di ghiaia dei Giardini, voluti proprio da lei e risistemati a partire dal 1994 per la realizzazione dei Giardini e nel giardino botanico meranese. Un'attrice, vestiti con abiti d'epoca, evocherà il personaggio dell'Imperatrice d'Austria.

 

A Merano, infine, c’è la passeggiata del “Sentiero di Sissi” che collega i Giardini di Castel Trauttmansdorff alla zona del centro. È un percorso che si snoda attraverso residenze storiche, parchi e altri luoghi. Passeggiare in questo itinerario significa immergersi nelle affascinanti atmosfere del periodo di fine ‘800.

Info: www.trauttmansdorff.it

Ti potrebbe interessare