Donna moderna
News

L’asta di beneficenza No Walls but Design per l’integrazione

Alessandra Barlassina

Alessandra Barlassina  •  Gucki

Blogger CF Style

Prototipi, disegni, fotografie in asta il 13 settembre da Christie's a Milano per raccogliere fondi a sostegno dell'integrazione straniera in Italia

Arte, architettura e fotografia scendono in campo per raccogliere fondi con l’asta di beneficenza No Walls but Design che sarà battuta da Christie's il prossimo 13 settembre 2019 alle ore 18.30 a Palazzo Clerici, Milano.

Prototipi, disegni, fotografie saranno venduti in asta con lo scopo di raccogliere fondi a sostegno dell'associazione NoWalls che da anni si impegna a favore dell'integrazione tra stranieri e italiani. 
Il ricavato dell’asta aiuterà NoWalls a portare avanti i tanti progetti che promuove come i corsi di italiano per stranieri, il doposcuola di sostegno, lo sportello lavoro, i progetti di sensibilizzazione nelle scuole, la squadra di calcio Nowalls International FC, formata prevalentemente da ragazzi stranieri e da una quota di ragazzi italiani...

Architetti, designer e fotografi italiani di fama internazionale hanno risposto con entusiasmo all'invito dell'ideatore dell'asta, l'architetto e critico di architettura contemporanea Luca Molinari, offrendo le proprie opere. 34 pezzi saranno presenti in asta, tra le più importanti firme ricordiamo Renzo Piano, Michele De Lucchi, Aldo Cibic, Formafantasma, Walter De Silva, Nathalie Du Pasquier, Giovanni Gastel, Ugo La Pietra, Delfino Sisto Legnani, Francesco Librizzi, Piero Lissoni, Fabio Novembre, Giulio Iacchetti, Franco Purini, Oliviero Toscani.

Il lavoro del designer raramente lambisce i territori della concretezza, della necessità e del bisogno: ci occupiamo soprattutto di aspetti estetici. Dare il nostro contributo a un'iniziativa come l’asta di beneficenza No Walls but Design e vedere un nostro prodotto diventare motivo di raccolta fondi per una buona causa ci offre l’occasione di renderci veramente utili. Non posso, quindi, che ringraziare per questa opportunità: è molto importante ristabilire nel nostro mondo valori di gratuità e generosità senza un ritorno diretto. Solidarizzare con chi ha meno di noi e con chi per noi combatte battaglie esponendosi in prima persona significa ristabilire un nostro ruolo non solo come designer o progettisti, ma come persone umane che partecipano attivamente alla comunità di cui fanno parte. Giulio Iacchetti

L'asta sarà preceduta il 12 e 13 settembre (dalle ore 10 alle 19) da un'esposizione a Palazzo Clerici (via Clerici 5, Milano) dove sarà possibile visionare i pezzi dal vivo. 

Testi

Alessandra Barlassina - gucki.it

Ti potrebbe interessare