Donna moderna
In edicola

CasaFacile di marzo 2022: l’editoriale del direttore

Un giornale di arredo non è semplicemente un giornale, ma un luogo in cui riconoscersi... Ti aspettiamo in edicola dal 1° marzo 2022!

Le solite cose di moda. Sottinteso: che ci stancheranno e butteremo in un angolo o vorremo cambiare. Leggo spesso questo giudizio su scelte d’arredo che oggi, come si dice, sono di tendenza. E ogni volta che vedo bollate le ‘cose di moda’ come capricci a cui solo i virtuosi o gli assennati non cedono, mi torna in mente la prima casa di mia zia.

La comprò per poche lire al suo primo impiego, era un originale micro appartamento in parte seminterrato, un po’ buio ma di fascino. Era il 1973 e un amico fresco di laurea in architettura la aiutò a renderlo accogliente. Smalto brillante sui soffitti per moltiplicare la luce, moquette blu, cucina lucida in tinta, divano Togo con faretto Toio, sedia Wassily e lampada Tizio per la scrivania; in bagno, spazzole e minutaglie stavano nel portaoggetti Uten.silo e in camera la lampada sul comodino era una Eclisse. In una manciata di metri quadri c’era una rassegna di quelle che oggi chiamiamo icone, ma che allora qualcuno avrebbe potuto bollare come ‘scelte di moda’.

Purtroppo non ho foto di quella casa che ho amato molto perché ho avuto la fortuna di abitarci quando mi sono sposata. La sola foto che conservo è di un bambino: mio figlio, nato lì una trentina d’anni dopo che l’amico architetto aveva aiutato la zia ad arredarla. Ricordo che la lampada Eclisse con la sua luce modulabile mi faceva compagnia quando la notte lo allattavo e guardandolo mi chiedevo: cosa farà da grande? Proprio adesso compie vent’anni, se gli fai questa domanda risponde: «Voglio costruire un mondo migliore, e diventare architetto mi sembra un modo concreto per provarci».

Come ha detto prima di lui la designer d’interni Ilse Crawford, “Progettare significa credere in un mondo migliore”. Perciò fidatevi quando parliamo di tendenze: sì, è vero, alcune mode stancano presto, ma altre sono destinate a restare. E tutto quel fare ricerca sugli arredi, ridisegnarli e reinventarli, tutto il susseguirsi e sostituirsi degli stili, inclusi quelli più passeggeri, è un modo per cercare di cogliere chi siamo e provare a migliorare il mondo che abitiamo.

[Francesca Magni]
--------

Occhi aperti e smartphone alla mano, gira per casa alla ricerca del dettaglio perfetto in stile CF! Fotografa un angolo che consideri particolarmente riuscito. E se non ne hai ancora uno, crealo. Cerchi un’idea? Puoi ritagliare, incorniciare e ambientare la frase che trovi a pag. 170 del nuovo CasaFacile in edicola dal 1° marzo 2022

Ti chiediamo solo di liberare la fantasia e scattare. Poi posta la tua foto su Instagram con gli hashtag #casafacilestyle e #dettaglioperfetto e tieni d’occhio il profilo @casafacile: la tua casa potrebbe essere scelta per comparire lì e... anche sulle pagine del giornale.