Donna moderna
Consigli e soluzioni

Lavori green: 5 cose da fare a febbraio

Davide Cerruto

Davide Cerruto  •  Leftygardens

Blogger CF Style

Febbraio è uno dei mesi migliori per intervenire sulla struttura del giardino: scopri i 5 lavori green di questo mese!

A febbraio le giornate si allungano, il rischio di gelate si allontana e la primavera non sembra più così lontana. Le piante, però, sono ancora dormienti e questo ci consente di ultimare potature e spostamenti e di effettuare già alcuni lavori importanti.

Studia e pianifica le tue mosse

Fai un’accurata ricognizione in giardino, esamina ogni angolo, pianta e bordura e fai un elenco delle priorità: annota i rami da segare, le piantine morte da rimuovere, se serve terriccio e pacciamatura, dove mancano ghiaia o piastrelle. Può essere anche l’occasione per controllare recinzioni e grigliati (e sistemarli) e progettare nuove zone, per esempio una bordura o un orto.

Se vuoi puoi spostare gli arbusti

Vuoi spostare quella bella Hydrangea paniculata vicino alla casa per goderla meglio? Adesso (ovvero prima della fine dell’inverno, mentre sono ancora in stasi vegetativa) è il momento per muovere gli arbusti decidui messi in posizione sbagliate. Scava a fondo intorno al cespuglio e cerca di estrarlo con una zolla grande. Questo ne faciliterà poi l’attecchimento. Bagna molto bene subito dopo il trapianto.

Prepara i ferri del mestiere

Porta a termine le manutenzioni che non sei riuscito a fare in autunno: affila le lame del tosaerba, lava bene vanghe e attrezzi metallici, lubrifica la lama della
motosega. Ricordati anche di sterilizzare periodicamente le cesoie con un disinfettante alcolico per ferri. Spesso, infatti, infezioni fungine e batteriosi delle piante si propagano proprio tramite le lame infette.

Ricorda di potare le rose

È l’ultimo mese che hai a disposizione per prenderti cura delle rose, vecchie e nuove, e averle al top a fine maggio. Pianta le rose a radice nuda, quindi datti da fare per potare quelle già presenti in giardino; sistema i supporti per le rampicanti o predisponine di nuovi.
Ricorda: se vuoi evitare di spruzzare spray nei mesi estivi, scegli soltanto rose resistenti alle malattie. Due scelte da noi: Knock Out (arbustiva) e Crepuscule (rampicante), ma ce ne sono tante, chiedi al tuo vivaista di fiducia.

Nutri la terra

Arricchisci il substrato di coltivazione. Come? Attendi qualche giorno di sole e poi esci a lavorare il terreno asciutto. Aggiungi compost fatto direttamente da te, oppure letame maturo e pellettato: migliora la fertilità, la struttura e anche il drenaggio del terreno. Non hai una zona per il compost? È venuta l’ora di crearla, bastano un metro quadro, qualche asse di legno o un paio di bancali.

Guarda anche
Giardinaggio

14 attrezzi da giardinaggio super utili

Testi

Davide Cerruto - idee shopping di Silvia Magnano

Ti potrebbe interessare