Donna moderna
Televisori e Hi-Tech

Tutto quello che devi sapere sulle nuove radio DAB+

Scopri che cosa cambia dal 1° gennaio 2020 per le radio digitali in vendita e per quelle analogiche non abilitate allo standard di trasmissione radiofonica digitale di seconda generazione

Che cos’è il DAB+ ?
È l’acronimo di Digital Audio Broadcasting, lo standard di trasmissione radiofonica digitale di seconda generazione che dal 2007 ha sostituito il primo standard digitale DAB e che prima o poi manderà in pensione le classiche radio analogiche AM/FM, sia quelle ‘domestiche’, sia le autoradio.

Quali radio trovo in vendita oggi?
I rivenditori sono obbligati a vendere dal 1° gennaio 2020 solo radio che abbiano anche lo standard Dab+.

Quindi lo standard FM sparisce? E l’AM?
Per ora non ci sarà uno switch off come è invece successo per le TV con il digitale terrestre. Le radio oggi in vendita possono essere totalmente digitali o dotate di doppio sistema di ricezione analogico e DAB+: questo perché le trasmissioni radio analogiche (AM/FM) continueranno a coesistere con quelle digitali fino a quando l’Italia intera sarà totalmente coperta dal segnale digitale.

Quali sono i vantaggi del segnale radio digitale DAB+?

  •  Puoi mettere in pausa una trasmissione e riprenderne l’ascolto in un secondo momento.
  •  C’è un’offerta di servizi multimediali ricchi di immagini a slide o testi a scorrere durante la riproduzione dei brani (ecco perché tutte le radio DAB+ hanno sempre un display a cristalli liquidi di almeno 4 pollici, su cui poter vedere, per esempio, la cover del singolo da cui il brano è tratto o leggere delle note digitali legate a quel brano).
  • Addio a fruscii, disturbi o interferenze: con il DAB+ la qualità audio è perfetta. Se però il segnale dovesse risultare debole in quell'area, la radio DAB+ non si sentirà “male”… non si sentirà affatto!
  • C’è la ricerca automatica delle stazioni, in base alla copertura del segnale e alla lista di programmi trasmessi in DAB+ presenti in quella zona geografica.
  • Su una singola frequenza DAB+ è possibile trasmettere più canali radiofonici, un po’ come avviene con il digitale terreste sulle tv, e questo comporta anche minori dispendi di energia e inquinamento elettromagnetico.

Se ho una vecchia radio analogica senza DAB+ che succede?
Potrai continuare a usarla come prima, ma se vuoi adeguarla allo standard DAB+ puoi trasformarla in radio ‘a ricezione digitale’ collegandola a un sintonizzatore esterno (un po’ come succede con le vecchie tv che hanno bisogno di un decoder) che costa circa 30/40 euro. Sintonizzatore e radio si collegano fra loro tramite il classico cavo dotato di jack audio da 3,5 mm: una volta trovato il segnale digitale sul sintonizzatore, anche la radio analogica riceverà tale segnale, riproducendo un audio migliore. Molti dei sintonizzatori DAB+ in commercio che vengono proposti oggi per le autoradio, sono utilizzabili anche con le radio per uso domestico.

Testi

Paolo Manca

Foto

Photo by Milivoj Kuhar on Unsplash

Ti potrebbe interessare