Donna moderna
Elettrodomestici

Moka contro capsule: da che parte stai?

Il tema divide gli appassionati di caffè. Qui la nostra guida alla scelta, con anche il parere di un assaggiatore professionisa!

Che differenza c'è tra il caffè della moka e delle capsule? 'Il meccanismo di estrazione è uguale ma variano tempo, temperatura, pressione e rapporto polvere/acqua' spiega Luigi Odello, presidente dell'Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè.
'L'espresso è un concentrato di aroma, accarezza il palato con un mix di profumi infinito. Lo stesso vale in forma minore per la moka, che è un pò come osservare il cielo stellato a occhio nudo: lascia spazio all'immaginazione! E poiché richiede ritualità, è un piacere speciale'. Perciò c'è chi la usa al ristorante: 'Ci piace dare un'impronta di casa al nostro locale - dice Andrea Corrarello del ristorante Molo 16 di Torino - così facciamo il caffè con la moka: ne abbiamo di tutte le misure, anche da uno'.

Gradisce un caffè... in capsula? Oggi ci sono locali che servono l'espresso con questo metodo. Come Blupum, trattoria + drogheria di Ivrea (TO) con la direzione artistica dello chef bistellato Davide Scabin. Sua sorella Barbara e Giuliano Monte, che sono nel team, spiegano: 'La scelta di usare le capsule alla Drogheria, al piano superiore del ristorante Blupum, è in sintonia con il luogo: un emporio del gusto dove si può fare shopping gourmand o fermarsi per un break. Il caffè in capsule dà al cliente la possibilità di scegliere diversi aromi e miscele'. Davide Scabin lo usa anche per la sua ricetta del Mu Mu Russian, 'un pò di caffè, un pò di dessert, un pò di drink...'. È fatto con pois di torta paradiso sul bicchiere, mou al cioccolato, black russian drink (vodka+liquore al caffè), schiuma fredda di late e neve purissima! 

E tu di che caffè sei? Raccontacelo qui!

[Prezzi aggiornati a marzo 2015]
A cura di Sandra Longinotti
Testi

Sandra Longinotti

Ti potrebbe interessare