Donna moderna
Arredare

Sedie a dondolo: quel dolce ondeggiare che piace a tutti

Angela Caputo

Angela Caputo  •  Chasing the beauty

Blogger CF Style

Come resistere al fascino di una sedia a dondolo? Un accessorio che unisce la bellezza delle forme al piacere di un dolce ondeggiare.

Bisogna risalire al XVIII secolo per trovare le origini della prima sedia a dondolo che, secondo la storia, è stata inventata da Benjamin Franklin negli Stati Uniti. Due semicerchi posti alla base ne garantivano l’oscillazione, una struttura che da allora è stata modificata nelle forme e nella selezione dei materiali. Nel tempo gli artigiani hanno mostrato bravura e fantasia lavorando sullo schienale e, successivamente, eliminando i braccioli, dando vita a numerose sperimentazioni, fino ad arrivare alla mitica n. 1 di Thonet del 1860, il primo dondolo fabbricato con l'utilizzo del faggio piegato a vapore. Il progetto ebbe molto successo e ancora oggi mantiene il suo fascino per le forme leggere e sinuose.

Da allora molti altri designer si sono messi alla prova con questo accessorio d’arredo. Celebre la Rocking Armchair progettata nel primo dopoguerra da Charles e Ray Eames nella serie Plastic Chair, un vero best seller con le sue scocche dalle forme organiche e basamento in filo d'acciaio su pattini d'acero.

La sedia a dondolo è tornata ad arredare gli ambienti e regalare momenti di relax con il suo movimento oscillatorio. Scorri la gallery per scoprire la nostra selezione di sedie a dondolo che uniscono comodità, bellezza e design.

Guarda anche
Arredo esterni

Arreda con le sedie ‘tricot’

Guarda anche
Idee e tendenze

Sedie pieghevoli: le tripoline

Testi

Angela Caputo

Foto

Angela Caputo