Donna moderna
Idee e tendenze

Il papà multitasking e il suo habitat naturale

Giulia Amoruso

Giulia Amoruso  •  Juice for breakfast

Blogger CF Style

Il personaggio del mese è il papà casalingo, super accessorriato e multitasking. Lo scopriamo nel suo habitat naturale, con i suoi strumenti preferiti, proprio nel giorno di San Giuseppe Lavoratore!

Super accessoriato, sempre in formissima, è il re delle to-do list. È l’uomo dei tuoi sogni ma probabilmente è già stato preso… è il papà multitasking. Ti racconto il suo habitat naturale.

Dove vive il papà multitasking? Come si prende cura dei suoi cuccioli? Rispondiamo a queste ed altre domande in questa nuova puntata dei personaggi da casa.

Nella categoria dei papà multitasking rientrano diverse tipologie di papà: quelli che lavorano e quelli che non lavorano o lavorano da casa. Per essere un superpapà non è necessario lavorare 18 ore al giorno oppure averne 18 libere per prendersi cura dei piccoli e della casa.

Il superpapà, qualunque sia il suo impiego, qualunque sia il tempo che ha a disposizione… riesce sempre a fare del suo meglio.

Per farlo, però, ha bisogno di alcuni alleati.

Un aspirapolvere turbo-power

Una goduria per le mamme, ma anche per i papà di tutto il mondo. Niente filo significa libertà di movimento totale e soprattutto: niente piccoli che si incastrano, attorcigliano, tirano e staccano fili.

Se i piccoli sono appassionati di spazio, al superpapà basterà pronunciare la formula magica: disposizione concentrica dei 14 cicloni, batteria a 7 celle e Cyclone!

I bambini contribuiranno a rendere la casa una meraviglia e si divertiranno a trasformare l’aspirapolvere in uno space shuttle.

Una cucina organizzata e funzionale

Il superpapà si destreggia fiero tra i fornelli, preparando profumati manicaretti e rendendo onore alle tavole imbandite di Mrs. Doubtfire.

Per farlo, con una mandria di bambini affamati che saltellano per la cucina, ha escogitato alcuni trucchetti. Tra questi, l’impiego assolutamente magico delle ante lavagna di Ikea, da posizionare dove i bimbi possono arrivare.

Mentre lui cucina, loro disegnano. Niente più verdure carbonizzate!

Un divano comodo. Molto comodo

Alla fine della giornata, dopo la spesa, le corse con tanto di drift per prenderli all’asilo, i duelli per aggiudicarsi l’ultima focaccina in panetteria e una sessione di parco giochi più simile ad un triathlon (altalena - scivolo - giostrina/giostrino - scivolo - altalena), il superpapà ha diritto ad un po’ di meritato riposo.

Il divano Parigi di Cargo è perfetto: mentre il superpapà riposa beatamente, i piccoli possono scatenarsi in una battaglia con i cuscini all’ultima piuma!

Guarda anche
News

A casa con papà

Guarda anche
Soggiorno

Divano a due posti: quale scegliere

Ti potrebbe interessare