Donna moderna
Cucina

Scavolini presenta Dandy Plus disegnata da Fabio Novembre

Arriva il sistema cucina+living+bagno Dandy Plus di Scavolini, disegnato da Fabio Novembre. Grazie a una partnership con Amazon e BTicino, è supertecnologico e connesso con Alexa! E nelle forme rievoca l'amatissima cucina Dandy del 1986...

Sicuramente qualcuno di voi se la ricorda: la cucina Dandy di Scavolini, uscita nel 1986 (correte a vederla, è l'ultima foto della gallery!). Perché ve ne parliamo? Perché dall’inizio di novembre 2020 è possibile ordinare Dandy Plus, una cucina disegnata dall’architetto e designer Fabio Novembre che non solo reinterpreta quel modello di successo (i profili colorati, le linee pulite…) ma lo rende tecnologico e interattivo, in grado di comunicare con Alexa, ed estende lo stesso ‘design connesso’ anche agli altri ambienti della casa.

Ma andiamo con ordine. Come è nato il progetto cucina+living+bagno Dandy Plus?

«A cavallo tra 2017 e il 2018 abbiamo conosciuto Fabio Novembre» racconta Fabiana Scavolini, Amministratore Delegato dell'azienda di famiglia, figlia di Valter  e nipote di Elvino, i fratelli che l'hanno fondata nel 1961. «Quando Fabio Novembre è venuto a trovarci in azienda, gli abbiamo mostrato la produzione attuale, la fabbrica e i prodotti che hanno segnato la storia di Scavolini. Guardandoli Fabio è rimasto colpito dal modello Dandy che è stato pietra miliare della nostra storia, disegnato nel 1985, prodotto nel 1986 con anta bianca e maniglia superiore in plastica colorata: da lì è nato il progetto Dandy Plus». Fabio Novembre lo descrive così: «Con Scavolini mi sono sentito subito a casa. Volevano una cucina contemporanea, smart, democratica: il modello Dandy negli anni 80 era proprio questo, infatti ha avuto un successo commerciale enorme. La parola Dandy, poi, è unicità e rottura degli schemi. Questa cucina si rivolge a tutti ma specialmente alla comunità di persone che va reinventando il 'focolare domestico', che è impegnata e ordina il cibo via web ma ha bisogno di un bello spazio dove consumarlo, oppure che cucina in casa come una volta. Le parole chiave oggi sono cambiamento, condivisione e comunicazione. Tutto fluisce, evolve, lo smart weorking va allargandosi a tutto l’ambiente, ecco perché Dandy Plus parte dalla cucina e poi si allarga al living e al bagno».

IL SOGNO DI UNA CASA CONNESSA (FACILISSIMA DA USARE!)

Scavolini ha sempre avuto la capacità di essere nel cuore degli “umori” e dei cambiamenti sociali, con uno sguardo quasi veggente… E adesso vuole far vivere agli italiani un nuovo ‘sogno’: quello della casa contemporanea, che parla con chi la abita e sa accogliere ogni esigenza e stile di vita. Come? Dandy Plus è dotata di una Task Bar, la barra attrezzata costituita da un profilato in alluminio posizionata sotto i pensili e fissata alla parete sulla quale si colloca il dispositivo altoparlante intelligente che, attraverso BTicinoLiving Now, controlla i diversi impianti tecnologici. Grazie all’innovativo sistema con Amazon Alexa integrato è possibile attivare con la voce le funzioni domotiche della casa: controllo elettrodomestici, luci, tapparelle, antifurto, musica e temperatura. In Dandy Plus, la tecnologia è quasi invisibile: c’è anche un caricatore wireless integrato nel top del piano!

Alexa metti la compilation Anni '80.

Alexa accendi luce task bar.

Alexa accendi luce pensile.

Alexa accendi il forno.

Alexa il meteo di oggi.

Con questi comandi vocali semplici la cucina e l’intera casa dialogano con chi ci abita. Disegnando questa cucina Fabio Novembre ha puntato su alcuni concetti essenziali: «Compattezza: perché gli ambienti sono sempre più stretti. Connettività: gli oggetti connessi sul Pianeta oggi hanno superato il numero degli abitanti! E creatività: se c’è un Paese che consideriamo creativo è l’Italia e Dandy Plus è ispirata, nell’uso dei dettagli colorati e nel linguaggio progettuale, a Olivetti e al gran bel design di Sottsass e Bellini…».

E poi tecnologia e benessere oggi sono sempre più allacciati fra loro, sono «Una coppia di fatto», come dice scherzando Fabio Novembre.

IL DESIGN TRA ECHI ANNI ’80 E CONTEMPORANEITÀ

E allora vediamo che aspetto ha Dandy Plus e che finiture. Ce lo spiega il suo designer, Fabio Novembre: «Dal punto di vista stilistico, l’elemento a ponte disegna la cucina e ne definisce il profilo, rendendo il suo aspetto riconoscibile. Che includa tutto il blocco cucina o solo le basi, i mobili del living o il sostegno banco colazione, l’elemento a ponte è il leitmotiv della collezione. Per il colore, il 60% è il bianco, 30% è il grigio dell’elemento a ponte che crea un contrasto lieve, e 10% sono le parti della cucina con cui c’è interazione, alle quali ho voluto dare un preciso accento cromatico: Rosso Corallo, Giallo Senape, Blu Agave, Bianco Prestige, Nero Ardesia, per costruire tutte le varianti. È una cucina che vuole unire tutte le generazioni».

Nella gallery puoi vedere i dettagli di colore nelle maniglie delle ante, che sono in plastica riciclata. Gli elettrodomestici sono Hoover e la collaborazione con questa azienda ha permesso di rendere le parti da azionare custom-made, nei colori della cucina.

LA CUCINA DANDY PLUS SI COMPRA ANCHE ONLINE

Scavolini è stata la prima azienda di cucine, nel 2017, a dotarsi di un e-commerce. E ora che con la pandemia anche le abitudini di acquisto dell’arredo stanno virando verso una maggiore fiducia per l’online, l’azienda di Pesaro ha deciso di puntare ancor di più su questo canale di vendita che aggiunge possibilità e si rivolge anche a un pubblico giovane. «Con Amazon e una landing page dedicata si accederà al nostro e commerce e si potranno comprare sia cucina, sia living, sia bagno Dandy Plus» spiega Fabiana Scavolini. «Naturalmente chi invece volesse un progetto personalizzato nei minimi dettagli, può rivolgersi a un negozio Scavolini. Il sistema Dandy Plus si può ordinare online già dalla prima settimana di novembre».

Sfogliate la gallery per vedere le foto e avere tutte le informazioni tecniche.

 

Ti potrebbe interessare