Donna moderna
Cucina

Basta una mano di colore per rinnovare la cucina

Elena è una food blogger con 47mila follower! Ma la sua cucina, di quelle di una volta, in legno scuro, non era altrettanto 'cool'. Scopri come cambiarla...senza ricomprarla.

Tutto ha inizio con un S.O.S. lanciato da Elena alla redazione. Punto debole, la vecchia cucina country in legno di noce. Dopo 25 anni di onorato servizio necessitava di un restyling totale.

Elena aveva voglia di luce e ordine, ma la cucina eera cupa, buia e anche gli elettrodomestici decisamente datati. In più era troppo affollata e tutto quel legno scuro risultava opprimente, facendole passare la voglia di cucinare e di tenerla in ordine.

Come fare per cambiarla senza ricomprarla, visto che il budget non lo consente?

La soluzione è alleggerirla eliminando gli elementi ridondanti, come la cappa in muratura con le mensole oltre a svecchiarla con l’uso del colore, ridipingendo ante, cassetti, piani e pensili con prodotti specifici.

Le scelte fatte

Elena sognava una cucina chiara, pulita, funzionale, in stile nordico, ma conviviale e accogliente. Invece del bianco ottico, le abbiamo suggerito un bianco ghiaccio – ha più grinta – accostato ai tocchi di azzurro e blu degli accessori e del tessile rinnovato. 

Il tocco di stile

A contrasto con il rigore dell’acciaio cromato dei nuovi elettrodomestici, gli sprazzi di nero del vassoio in ardesia, dello sgabello e delle pentole di design rendono la palette ancora più sofisticata. Fanno casa i taglieri vissuti, i canovacci di lino, i libri di cucina, i vecchi utensili di acciaio satinato e le piante che sbucano qua e là. 

 

GLI INTERVENTI FATTI

  1. Sostituita la cappa in muratura, rustica e datata, un frigo freestanding con doppia anta ha preso il posto del modello pannellato.
  2. Terminati i lavori per la posa del lucernario e dei nuovi punti luce, le pareti, in origine beige, sono state stuccate e ridipinte con la pittura murale Mat Motion colore Stone Pale [Novacolor].
  3. Per limitare i tempi e contenere i costi, invece di scartavetrare le parti di legno della cucina, si è scelto di usare come base un primer aggrappante per il legno. Una volta asciutto, sono state date 3 mani di vernice Mat Motion Titania Pale [Novacolor].
  4. Per proteggere le superfici è stata data la finitura protettiva bi-componente Clear Finish Countertop Protection Ultra Matt [Novacolor].

 

IL RESTYLING DEL TAVOLO CON GIROPANCA

  1. la base centrale del tavolo con il poggiapiedi è stata fatta tagliare da un falegname e sostituita da 4 gambe in legno tornito [acquistate a € 88 su legno semilavorato.it].
  2. le gambe e la panca sono stati dipinti come i pensili della cucina. Il piano del tavolo con una nuance più scura, per creare contrasto.
  3. per i cuscini giropanca è stata rifatta l’imbottitura e nuove cover sfoderabili in lino azzurro polvere Brera Lapis [Designers Guild].
Guarda anche
Cucina

18 sottopentola di design

Testi

Elisabetta Viganò

Stylist

Elisabetta Viganò

Foto

Giandomenico Frassi

Ti potrebbe interessare