Donna moderna
Cucina

10 taglieri in legno per la cucina

Angela Caputo

Angela Caputo  •  Chasing the beauty

Blogger CF Style

I taglieri in legno sono utensili indispensabili e trendy . Ecco alcuni consigli per scegliere quello giusto, con una selezione di proposte che uniscono funzionalità e design.

Scorrendo il feed di Instagram capita spesso di imbattersi in scatti di cucine che hanno come protagonisti taglieri di forme e legni diversi. Accessori indispensabili in cucina da scegliere in base alla qualità e anche al design. Scorri la gallery e lasciati ispirare!

Con forme originali e legni dalle venature rustiche, il tagliere è un accessorio da tenere in vista per la sua bellezza, utile per cucinare ma anche da portare in tavola. 

 

Rispetto agli altri materiali, il legno ha la superficie migliore per tagliare, resiste alle lame e con una buona manutenzione riesce a resistere a lungo. È importante che sia solido, compatto, senza grossi pori che possono trattenere residui di cibo e umidità.

Tra i legni più diffusi troviamo il rovere, acacia e faggio, mentre il pioppo e i compensati di abete sono più leggeri ed economici ma meno resistenti, quindi poco adatti per tagliare carne o verdure. Per una lunga durata i migliori sono ulivo, quercia ed essenze tropicali come il teak.

 

Per quanto riguarda l’igiene, è bene ricordare di lavare il tagliere con acqua saponata subito dopo l’utilizzo e trattare la superficie con olio specifico ogni tre/quattro mesi. Se si sono creati dei tagli profondi basterà scartavetrarlo per farlo tornare come nuovo.

 

Guarda anche
Cucina

Cucina nera: idee di arredo

Ti potrebbe interessare