Donna moderna
Cameretta

Camerette: obiettivo sicurezza

Gli spazi junior devono avere mobili da vivere e usare in totale tranquillità: pitture e materiali devono essere testati e certificati!

I materiali

Strutture e frontali di ante e cassetti non devono essere realizzati con sostanze che emettano formaldeide. Scegli quindi mobili in legno massello oppure in pannello ecologico LEB (a bassissime emissioni, molto al di sotto degli standard richiesti a livello europeo) realizzato solo con legni riciclati o provenienti da foreste certificate FSC (Forest Stewardship Council), ossia foreste con rimboschimento controllato. Questi mobili non solo non sono dannosi per la salute dei ragazzi, ma sono anche decisamente green.

Le vernici

Ideali quelle all’acqua perché prive di formaldeide e quindi non nocive per chi passa tante ore in cameretta (certificate in base alla norma EN71.3 che regola la verniciatura di giocattoli e di tutto ciò che potrebbe venire a contatto della bocca dei bambini).

I letti a castello

I letti a castello devono avere una sponda anticaduta alta almeno cm 26 dalla base fissa, oppure bloccabile con apposito meccanismo ‘a chiave’ (in modo che un adulto la possa sbloccare per rifare il letto).

Ante e cassetti

Ante e cassetti devono essere dotati di chiusura ammortizzata e di meccanismo antisganciamento, in modo da evitare che i bimbi nell’aprirli e chiuderli rischino di schiacciarsi le mani e farsi male. Ideale la presenza della certificazione Cosmob sull’assenza di rischi chimici e fisico-meccanici.

Testi

Elena Favetti e Paolo Manca

Ti potrebbe interessare