Donna moderna
Ristrutturare

Sostituire porte e finestre: tutto quello che devi sapere

Scopri quali sono i permessi e gli interventi murari necessari per la sostituzione dei vecchi infissi

Vuoi cambiare i vecchi infissi? Ecco tutto quello che devi sapere tra permessi, opere in muratura e l'importanza di scegliere il vetro giusto.

I permessi necessari per sostituire gli infissi

  • Se le finestre nuove hanno la stessa forma, numero di ante e colore esterno di quelle che rimuovi, non servono autorizzazioni comunali o condominiali.
  • Per passare da una porta battente a un’altra, o a una scorrevole esterno muro, non servono permessi.
  • Per passare a una scorrevole a scomparsa (che richiede interventi murari), verifica con un tecnico o presso il Sue (lo Sportello Unico per l’Edilizia) del Comune la fattibilità del lavoro.

Le opere murarie necessarie

  • Ci sono modelli di finestre che, posate in 3 ore, permettono di sovrapporre un telaio ‘smart’ a quello vecchio, senza opere murarie e senza ridurre l’apertura o l’ingresso di luce.
  • Mentre con la sostituzione di una porta battente con stipite e cornice coprifili (con un tipo analogo) non si spacca il muro, nel cambio con un modello filomuro (privato degli elementi a vista) o scorrevole a scomparsa è richiesto invece l’intervento del muratore, che ha un costo in più da valutare.

L'importanza del vetro speciale

  • Se vuoi che questo inverno i vetri delle tue nuove finestre risultino ‘caldi’ e confortevoli al tatto, punta sulle vetrate iper-isolanti ‘basso emissive’ che, trattate con ossidi di metallo, trattengono il calore dentro casa senza farlo uscire.
  • Le porte devono essere dotate di vetri di sicurezza temperati (che in caso di rottura si disintegrano in microframmenti non taglienti) o stratificati, equipaggiati di un film elastico il quale, in caso di rottura, trattiene i frammenti.
Testi

Paolo Manca

Ti potrebbe interessare