Donna moderna
Giardinaggio

Una serra contemporanea alle porte di Roma

Un interessante esperimento di rinnovamento di una serra, che passa attraverso l'agricoltura integrata e un maggiore coinvolgimento della clientela

Un’azienda agricola con vivaio alle porte di Roma, che si è reinventata e rinnovata, mantenendo alta la qualità dei suoi servizi originali, ma attivando anche un programma di eventi che si svolgono al suo interno e che sono in grado di attrarre visitatori di tutte le età, con un’attenzione particolare ai giovani.

La terza generazione della famiglia che gestisce l’azienda si è messa in testa un’idea ambiziosa, quella di raccogliere gli ortaggi e venderli direttamente nel giro di poche ore: in questo modo le verdure maturano al sole e conservano tutte le proprietà organolettiche e le sostanze nutritive.

Si è scelto qui un metodo di agricoltura integrata, che riduce al minimo l’utilizzo di mezzi e tecniche, e l’acqua piovana viene raccolta, così da diminuire ulteriormente l’impatto sull'ambiente.

A luglio 2017 è stata inoltre inaugurata Areomatica, un percorso sensoriale, fatto di colori e profumi, sviluppato per 220 metri di lunghezza, con più di 5000 piante aromatiche, mentre il vivaio offre una vasta scelta di piante da portarsi a casa, per decorare il giardino o il balcone.

I visitatori possono poi godere di uno spazio polivalente, in cui trascorrere del tempo con i propri cari, mangiare buon cibo e riscoprire così il valore della terra.
Qui si incoraggiano le nuove generazioni a riscoprire i cicli naturali e la saggezza della manualità, attraverso un ricco programma di eventi legati al mondo agricolo e gastronomico, corsi di giardinaggio, show cooking, mercatini dell’artigianato, mostre artistiche e visite guidate.

Per esempio, è qui che si svolge il Wave Market, mercatino artigianale (e non solo) che nel panorama italiano si distingue decisamente per qualità e per l’approccio innovativo.

Serra Madre
Via di Macchia Palocco, 320 - Roma
serramadre.it

Testi

Paola Tartaglino, www.wemakeapair.com

Foto

Alin Costache

Ti potrebbe interessare