Donna moderna
Giardinaggio

Piante dai fiori profumati

Che sia un piccolo balcone o un grande terrazzo, trasformare questo spazio in un’oasi fiorita e profumata è possibile. Come? Basta scegliere le piante giuste e trovare la posizione più adatta

Vai in brodo di giuggiole quando senti il profumo dei fiori? Individua la posizione ideale, sul balcone o in giardino e poi scegli quelle specie che in natura hanno il profumo nel DNA. 
POSIZIONE OTTIMALE
. Devi preferire l’esposizione al sole, meglio lasciare le piante in zone riparate dai venti per evitare che il profumo venga disperso. Il caldo del sole induce alla dilatazione delle cellule superficiali in cui sono contenuti gli oli, che si disperdono nell’aria grazie all’evaporazione.
. Ricordati che più esponi al sole, più devi irrigare le piante in particolare nei mesi caldi (bagna sempre di sera).

. Arricchisci periodicamente il terreno con concime organico e assicurati che ogni vaso abbia un corretto drenaggio per evitare pericolosi ristagni idrici.
. Ricordati di togliere le foglie ingiallite o secche e gli steli esauriti perché in molti casi questa operazione induce ad una maggiore produzione di fiori.
. Perché crescano rigogliose e siano in grado di regalarci generose fioriture profumate, rammenta che in i balconi orientati a sud sono più illuminati e caldi, in particolare nei mesi estivi; quelli esposti ad est sono più illuminati la mattina e freschi al pomeriggio. Fatti consigliare da un giardiniere prima dell’acquisto. 

ECCO QUALI SONO:
Rosa:  produce molti fiori dal delicato profumo e si presta per creare mix di fragranze ed essenze. Tra le più ‘odorose’ segnaliamo la 'La rosa tea' e la 'La France'.
Lavanda: inconfondibile per il suo profumo intenso e per le fioriture violette, molto vivaci e durature. Ama il sole e ambienti asciutti.
Eliotropo: conosciuto anche con il nome di ‘fior di vaniglia‘  è quello più profumato. Fiorisce in primavera e in estate e regala fiori a calice dal colore bianco, viola o lilla. Vuole un’esposizione a mezz’ombra, innaffiature abbondanti ma non ristagni d’acqua.
Pelargonium (geranio): quelli a foglia odorosa emanano un delizioso profumo quando sfiori le foglie. Di facile coltivazione, vogliono posizioni assolate ma con qualche ora di ombra specialmente nel tardo pomeriggio. Bagnare e concimare regolarmente.
Plumeria: questa specie comprende arbusti che possono raggiungere notevoli dimensioni se lasciati crescere liberamente. Si caratterizza per le foglie carnose, di colore verde intenso e per i fiori simili a quelli dell’oleandro, molto grandi e profumati.
Gelsomino: profumatissimo rampicante, il gelsomino è perfetto per rallegrare il balcone con un tocco di colore e di profumo intenso specialmente nelle ore serali. Fiorisce tra giugno e luglio.
Piante aromatiche: belle, buone e facili, le piante aromatiche sono un’immancabile presenza su balconi e davanzali, di tutte le dimensioni e tipologie. Crea dei gruppi al sole in modo da esaltare le profumazioni ma evita di bagnare le foglie.

Buon giardinaggio yes
 
Testi

Silvia Magnano

Ti potrebbe interessare