Donna moderna
Domotica

Scopri la domotica smart

Prova la domotica smart. Ovvero: rendi la casa intelligente (senza fare impianti).

'Ok Google, buongiorno!' dici tu al risveglio. 'Buongiorno!', risponde l’assistente vocale; le luci si alzano lentamente, una musica a basso volume inonda la stanza: «'Ho acceso il bollitore per il tè. La temperatura è di 18 gradi e oggi si prevede sole. Impiegherai 30 minuti per raggiungere l’ufficio', ti dice la voce elettronica.  Sembra un racconto di fantascienza, ma è un normale risveglio per chi ama divertirsi con i nuovi prodotti domotici.

La domotica smart in Italia sta vivendo adesso il suo boom e colmando il ritardo su altre nazioni.

 

I vantaggi della domotica smart

A differenza della domotica classica, che richiede la progettazione e installazione di un impianto da parte di tecnici specializzati, la domotica smart si basa su singoli dispositivi indipendenti connessi via wi-fi a internet e ad app comandate con lo smartphone.
Tramite le varie applicazioni possiamo regolare le luci, alzare le tapparelle, impostare la temperatura della caldaia, aprire la porta, innaffiare il prato... Per ogni necessità c’è un dispositivo e un’app collegata.

Cosa ti serve?

Un assistente vocale. Poiché una tale varietà di servizi rischia di tradursi in un guazzabuglio di applicazioni, account e regole assai poco smart, entrano in scena gli assistenti vocali: piccoli altoparlanti connessi a internet che si attivano pronunciando una parola chiave diversa a seconda del prodotto. I principali assistenti vocali oggi sono Google Home e Amazon Echo Alexa, ciascuno con pregi e difetti dati dalla giovane età di questa tecnologia.

Come ti cambia la vita

Gli assistenti vocali accorpano i servizi più disparati e sono ormai compatibili con centinaia di dispositivi, permettendoci di comandare apparecchi diversi con un’unica richiesta o creando automazioni basate sull’ora del giorno, le condizioni atmosferiche, la posizione geografica... Le interazioni si impostano nell’app dell’assistente vocale. Possiamo per esempio chiedere 'Ok Google, alza la luce dello studio' per regolare la luminosità delle lampade o legare una serie di azioni a una frase chiave tipo 'Alexa, io esco' e attivare dei comandi che abbiamo predefinito: chiudere le tapparelle, spegnere le luci, attivare l’antifurto in un colpo solo. Facili da installare e con prezzi accessibili, gli assistenti vocali aggiungono un nuovo livello di interazione con la casa, donandole vita e voce e dando alla parola domotica il carattere giocoso e un po' magico che le è proprio.

 

Impianti domotici
Anche gli impianti domotici classici possono aggiornarsi e ‘parlare’ con te attraverso gli assistenti vocali. Per esempio, l’hub Yokis di [Urmet], tramite uno o più componenti da aggiungere all’impianto domotico, rende gli impianti preesistenti compatibili con Google Home. Si installa con l’intervento di un tecnico.

Ambiente
La domotica è alleata anche del risparmio energetico e di una vita più ecocompatibile. Il termostato intelligente Nest Learning Thermostat [Nest] aiuta a ridurre i consumi apprendendo in autonomia le tue abitudini. Il termostato Intelligente Kit di base V3+ [Tado°] monitora la posizione dei cellulari della famiglia e l’apertura delle finestre per farti risparmiare sul riscaldamento.

Luce
L’illuminazione è forse l’aspetto più scenografico in cui mettere alla prova la domotica smart. Spot, pannelli, strisce led, luci colorate… e chi più ne ha più ne metta. Un esempio? La linea di lampadine Trådfri [Ikea] che comprende modelli a intensità, colore e calore variabile; si abbinano a un gateway [Ikea Trådfri Gateway], cioè una centralina che le mette tutte in comunicazione con il rooter wi-fi e permette di comandarle tramite app. Stesso principio per le lampadine Philips HUE [Philips] che sono inoltre compatibili con 4 i radiocomandi Vimar Friends of Hue [Vimar]: sono dei geniali interruttori a parete applicabili ovunque che non necessitano di opere murarie, cavi o batterie, e traggono l’energia per funzionare dalla semplice pressione dell’interruttore!
Per giocare con colori e forme ci sono invece i pannelli led componibili [Nanoleaf da].

Intrattenimento
Gli assistenti vocali sono anche registi dell’intrattenimento: con il dispositivo [Google Chromecast] puoi avviare, tramite comando vocale, film e serie sul televisore.  Puoi farti seguire dalla musica sotto la doccia con uno speaker Bluetooth impermeabile come Clip [JBL].

Elettrodomestici
Il profumo del caffè appena svegli, l’aria fresca al rientro, la casa pulita la sera: gli elettrodomestici fanno tutto, e ora lo fanno da soli: anche i dispositivi non domotici possono prendere vita. In che modo? Con le prese intelligenti [D-Link]
anche un normale ventilatore o un deumidificatore diventano smart: li colleghi alla presa, e imposti dalla app quando devono accendersi. Si programmano
via app anche la macchina del caffè Prodigio [Nespresso] e l’aspirapolvere autonomo iRoobot [Roomba 671] che si connette agli assistenti vocali: così puoi comandarlo con la voce!

Sicurezza
Un ambito in cui la domotica si rivela utilissima è la sorveglianza della casa. Ai citofoni e campanelli wi-fi Video Doorbell [Ring] puoi rispondere dal cellulare via app quando non ci sei. La serratura Smart NUKI Combo 2.0 [Nuki] ti fa aprire a distanza tramite Google Home o Alexa. Sono collegate a un’app la videocamera da interno Hive View [Hive] e la videocamera con riconoscimento facciale Welcome [Netatmo] che memorizza i volti dei familiari e ti avvisa con una notifica se entra un estraneo. La videocamera da esterno Nest Cam IQ [Nest] registra video che vedi sul cellulare. Il sensore di fumo e monossido di carbonio Nest Protect [Nest] verifica la qualità dell’aria in casa e 7 il sensore di allagamento DCH‑S161 di D-Link [D-Link] ti avvisa di perdite d'acqua.

Testi

Stefano Grignani

Ti potrebbe interessare