Donna moderna

Studio fotografico total white. Le idee originali per arredarlo

Luce, legno chiaro e immagini dall’impatto emotivo in vetrina e in negozio, per raccontare l’occhio fotografico di Andrea Boccardo e i suoi scatti più belli. Lo stato di fatto Andrea aveva bisogno di una linea guida precisa da seguire per allestire il suo spazio espositivo, il suo negozio/ufficio, che si trovava in un piccolo locale di circa 10 mq, affacciato sulla strada e al piano terra di un condominio. Nonostante avesse già le idee abbastanza chiare su quello che voleva all’interno, aveva bisogno di fare gli abbinamenti giusti con gli arredi e scegliere con cura gli ultimi elementi. Andrea voleva che anche lo spazio, oltre alle sue fotografie, parlasse di lui, del suo stile e del suo lavoro: in particolare voleva spingere il tema dei matrimoni, catturando l’attenzione dei passanti e soprattutto dei futuri sposi. I lavori Per prima cosa siamo partiti con la definizione degli interni seguendo uno stile chiaro e preciso. Avendo deciso di mantenere la pavimentazione preesistente e gli infissi, abbiamo giocato con elementi che potessero accostarsi al meglio. I materiali di finitura utilizzati, molto scuri, purtroppo lo rendevano spento e cupo: abbiamo così deciso di dare luce all’ambiente utilizzando il bianco sulla maggior parte delle superfici, accostandolo al legno chiaro utilizzato nelle strutture portafoto appoggiate alle pareti, nel mobile a chiusura della vetrina laterale e in altri piccoli dettagli. Il cliente, molto bravo nel fai da te, si è messo poi in gioco realizzando lui stesso la maggior parte di tutto quanto esposto in negozio. Per quanto riguarda le vetrine affacciate sulla strada sono partita da un’immagine ritraente una coppia di sposi davanti ad una grande altalena in legno, utilizzata come tavolo da appoggio per il ricevimento: volevo che ogni persona che passasse di lì, potesse immaginarsi in quella scena. In questo modo siamo andati a rievocare lo stato emozionale in cui ci si trova in quel giorno così importante e abbiamo fatto leva proprio sulle emozioni, una chiave fondamentale nella filosofia del visual merchandising. Andrea è stato fin da subito entusiasta dell’idea e ha realizzato l’altalena in legno: abbiamo poi deciso come disporre le foto sospese.   Il risultato per me è straordinario: un piccolo spazio che ben descrive il suo approccio lavorativo, la delicatezza dei suoi scatti e la professionalità, il tutto con pochi e semplici accorgimenti nella disposizione degli arredi.
Studio fotografico total white. Le idee originali per arredarlo