Donna moderna
News

Holy food: tra cibo a Km 0, artigianato e arredi vintage

Lucrezia Sarnari

Lucrezia Sarnari  •  Cera una vodka

Blogger CF Style

Holy Food è una attività di tipo innovativo che affonda le sue radici a Terni in Umbria. Questa casa 'bottega' nasce dall’incontro tra due amiche, Laura e Ilaria, cresciute in città differenti ma accomunate da un’infanzia ricca di tradizioni, nonne ai fornelli e pranzi della Domenica.

L'idea imprenditoriale alla base di questo progetto nasce dalla volontà di coniugare la ristorazione con la vendita di prodotti principalmente di provenienza locale, biologica e a Km 0 attraverso una bottega nel centro città per favorire dal punto di vista logistico l’approccio a questo mondo. E' un percorso culturale che intende rilanciare un nuovo modo di stare insieme intorno ad una tavola condividendo un’idea precisa di naturalità e genuinità. 

Holy Food propone una ricerca della genuinità attraverso la proposta di acquisto consapevole. Sugli scaffali trovi prodotti locali, il caffè di un’impresa sociale che lo produce all'interno di una casa circondariale femminile, la marmellata di uno chef che sorride nel farla e soprattutto nell'assaggiarla, l’olio nostrano, i cactus di stoffa fatti a mano, il pane diverso dal solito…realtà che hanno come punto in comune l’amore per le cose che creano e che mantengono l’artigianalità del lavoro come principio fondamentale. Nella costruzione vorrebbe essere stimolo costante di una città viva e da vivere, al fianco delle attività commerciali in un fare rete che coinvolge e non esclude che propone e non distrugge. Holy food nasce anche per questo. Mangiare, bere, sentirsi a Casa, parlare, ascoltare, azioni quotidiane che si prendono cura delle persone e che ci fanno stare bene.

Holy Food non è solo un locale dove andare a mangiare: questa bottega “d’altri tempi” rivolge una profonda attenzione al mondo dei makers, degli artigiani e dei creativi: diventa infatti anche un piccolo laboratorio in cui nascono fruttuose connessioni tra le persone, siano esse clienti, gestori o produttori, in grado di offrire strumenti al servizio del pensiero creativo. Chi varca la soglia di Holy Food viene rapito da un’irresistibile curiosità, parola che rappresenta alla perfezione la voglia di conoscere, scoprire e provare tutto ciò che mangiamo e amiamo.

Testi

Lucrezia Sarnari

Foto

Lucrezia Sarnari

Ti potrebbe interessare