Donna moderna
In edicola

CasaFacile di agosto 2019: l’editoriale del direttore

Un giornale di arredo non è semplicemente un giornale, ma un luogo in cui riconoscersi... Ti aspettiamo in edicola dal 1° agosto 2019!

Arrivati nella casa in montagna per un raro weekend senza figli, scopriamo che si è fulminata la lampadina da 15 watt sulla scala del soppalco. Il che ci catapulta indietro nel tempo, a una sera in cui i nostri bambini ci erano sembrati abbastanza grandi per dormire nei letti là sopra.

Lei quasi due anni, lui poco più di tre, avevamo messo quella lampadina che stava accesa tutta la notte nel caso si svegliassero per scendere nel lettone, come è successo molte volte nelle vacanze trascorse in montagna; finché un giorno non è successo più e la lampadina è rimasta lì inutilizzata, insieme agli scarponcini di tutte le misure, agli aeroplanini che non si sono incagliati sulla cima di qualche pino e alla gloriosa funivia giocattolo. Scorie del tempo che solo in una seconda casa possono mantenere la residenza indisturbate. Del resto non sono le uniche. Il giorno che i miei zii comprarono quella casa, a parte scegliere qualche necessario mobile nuovo (un divano letto, un pratico armadio, una madia per la zona giorno), ci trasferirono le famose ‘Cose della Nonna’. Prima fra tutte, la cassetta in legno del corredo. Quella con cui la bisnonna bambina, alla fine dell’800, era tornata dall’Argentina dove era nata, figlia di emigranti che rientravano in patria con quel po’ di fortuna che avevano fatto e le loro cose in scatole di legno.

In bella vista fra il camino e la cucina, la cassetta che ha contenuto il corredo di nozze della bisnonna e della nonna, oggi ha il compito, forse meno romantico ma indubbiamente nobile, di raccogliere carta e plastica per la differenziata.
È destino dei mobili dei nonni finire sparpagliati tra figli e nipoti e rivivere altrove, per lo più nelle seconde case di vacanza, dove il tempo ha un passo diverso perché ci si abita poche settimane all’anno. Case che custodiscono con tolleranza anche ciò che non è perfetto o di gusto attuale. E che finiscono per diventare santuari delle storie di famiglia: quando ci torni, ti fanno fare autentici viaggi nel tempo...

Mentre mi preparavo per la passeggiata, frugando tra vecchi calzettoni di ogni stile, dagli Anni ’70 a oggi, ne ho scovati un paio di lana blu, minuscoli. Li portava mia figlia quando gattonava. Hanno ricamata una stella alpina e una scritta: buone vacanze.

 

Fancesca Magni, direttore
--------------------------------------------------------

 

Occhi aperti e smartphone alla mano, gira per casa alla ricerca del dettaglio perfetto in stile CF! Fotografa un angolo che consideri particolarmente riuscito. E se non ne hai ancora uno, crealo. Cerchi un’idea? Puoi ritagliare, incorniciare e ambientare la frase che trovi a pag. 154 del nuovo CasaFacile in edicola dal 1°agosto 2019!

Ti chiediamo solo di liberare la fantasia e scattare. Poi posta la tua foto su Instagram con gli hashtag #casafacilestyle e #dettaglioperfetto e tieni d’occhio il profilo @casafacile: la tua casa potrebbe essere scelta per comparire lì e... anche sulle pagine del giornale!

Ti potrebbe interessare