Donna moderna
Consigli e soluzioni

Coltivare le rose sul terrazzo o in giardino

5 mosse per avere un roseto da favola


La rosa, fiore elegante e generoso, è considerata non a caso la regina dei giardini. Si adatta facilmente a tutti i climi tanto che in città, sono molto diffusi i rosai a cespuglio che sporgono prepotenti dalle cancellate condominiali ma è possibile coltivarla anche in vaso sul terrazzo. Per saperne di più, segui le nostre dritte! 

1. QUANDO LA COMPRI
Se non hai dimestichezza con il mondo green… acquista la tua rosa già in fiore e chiedi informazioni dettagliate sulle cure e il rinvaso al vivaista. Controlla che il fiore e le foglie non abbiano macchie o piccoli insetti. Questo è un segnale che la pianta non è sana e quindi, per non avere brutte sorprese, evita l’acquisto! Quando “adotti una pianta” non staccare il cartellino con il nome, ti può essere utile per cercare informazioni sulle sue caratteristiche. 

2. DOVE METTERLA
Le rose per crescere rigogliose hanno bisogno di molta luce e spazio per lo sviluppo. Scegli la zona più soleggiata con almeno 5-6 ore di sole al giorno.
 
3. CHE TERRENO VUOLE
Se tieni le rose in vaso, utilizza un terriccio specifico per rose ricco di concime naturale.
Se intendi piantarle in giardino, scegli un suolo ancora vergine, che non abbia mai accolto prima piante di rose, concimato con letame e ben drenato. Per evitare i ristagni d’acqua in entrambi i casi durante il rinvaso metti sul fondo dell’argilla espansa, ghiaia o sabbia. 

4. QUANTO ANNAFFIARE
Annaffia le rose con abbondante acqua specialmente in estate (almeno 2/3 volte a settimana) senza bagnare i fiori per evitare la formazione di malattie fungine. Le annaffiature delle rose è consigliabile farle di sera in estate e al mattino in primavera.

5. I RIMEDI NATURALI CONTRO I PARASSITI
Ispeziona con attenzione le tue rose sopra e sotto le foglie! Se noti dei parassiti, inizia ad eliminarli con dei rimedi naturali e poi eventualmente con i prodotti chimici!
Ogni anno si ripresentano gli afidi e i pidocchi delle rose: i piccoli parassiti si nascondono alla base dei boccioli e ne succhiano la linfa. Per liberarsene, puoi ricorrere alla lotta biologica con le coccinelle che si nutrono proprio di questi parassiti (le vendono anche on-line). Oppure puoi fare un decotto di aglio facendo bollire due teste in un litro di acqua fino a quando non si sfalderanno, filtra il composto e poi spruzza su tutta la pianta. Altro rimedio naturale fai-da-te è una miscela di bicarbinato. Bagna le piante con una soluzione di 4 litri d’acqua, tre cucchiai di bicarbonato di sodio, e un cucchiaino di sapone liquido. yes
  

www.bakker-it.com
www.vivaioroseantiche.it/
www.davidaustinroses.com/italian
www.rosebarni.it
www.viridea.it

 
 
Testi

Silvia Magnano

Ti potrebbe interessare