Donna moderna
Catawiki

L’ispirazione per l’Interior Design: il cabinet of curiosities

Una stanza delle meraviglie in chiave moderna deve contenere oggetti strani, bizzarri e rari. Per scoprirli e acquistarli, l'ideale è affidarsi a partner affidabili come Catawiki.

È antica di secoli l'idea di avere una stanza dove custodire non solo collezioni, ma anche reperti strani che la curiosità o la passione per lo studio e per la ricerca spingeva ad acquistare qui e là per il mondo. Gli inglesi la chiamano cabinet of curiosities, i tedeschi Wunderkammer, o stanza delle meraviglie, e gli italiani gabinetto delle curiosità. Qui si poteva trovare qualsiasi cosa, qualsiasi stranezza o oggetto eccentrico. In Italia, i cultori più conosciuti di questo tipo di collezioni universali erano scienziati come Ulisse Aldovandi, Ferdinando Cospi e Manfredo Settala. Della sua collezione, Ulisse Aldovandi dichiarò: “La quantità di oggetti naturali è così grande nel mio museo che (sto dicendo questo senza arroganza) difficilmente bastano sei mesi per vedere tutto”.

 

Se un tempo l'ambizione era quella di riunire tutte le conoscenze umane in un'unica stanza, ossia tutte le stranezze naturali e artificiali del tempo (un po' come potrebbe essere Diagon Halley per Harry Potter), negli ultimi anni il trend è stato quello di sviluppare angoli destinati a un gabinetto delle curiosità in chiave moderna: bastano tessuti insoliti, ceramiche stravaganti e scaffalature in legno scuro per dare risalto a piccoli e grandi "mirabilia".

 

Ma scovare questi complementi così preziosi non è semplice, servono garanzie e specialisti dalla lunga esperienza: per comporre la tua stanza con rarità e pezzi unici, l'ideale è affidarsi a Catawiki, il sito di oggetti d'arte e di design assolutamente introvabili selezionati da un team di oltre 150 esperti che studiano ogni oggetto venga pubblicato. Un sito affidabile e sicuro che da solo rappresenta una stanza delle meraviglie.

 

Qui puoi giocare con oggetti d'arte bizzarri e particolari come un'antica figurina di testa di cavallo in terracotta cinese della dinastia Han o un'insolita coppa nautilus: una vera conchiglia racchiusa in filigrana d'argento del XVIII secolo. Sempre del XVIII secolo è il Buddha giapponese in legno intagliato sopra una foglia di loto dipinta in oro. Se si aggiungono pietre preziose e colorate come l'ametista viola dal Brasile e qualche altro oggetto sacro, la stanza diventerà un vero luogo delle sorprese. Sei pronto a lasciarti conquistare?