Donna moderna
Inail

Infortuni domestici: assicurarsi non solo è obbligatorio ma conviene

Con INAIL l’obbligo diventa un vantaggio: 2 euro al mese per prevenire i rischi e tutelare la sicurezza del lavoro in casa

Un’indagine Istat del 2016 ha evidenziato che circa 700 mila persone hanno dichiarato di essere rimaste coinvolte in un incidente domestico nei tre mesi precedenti l’intervista. Dallo studio è emerso che tra le donne, le casalinghe sono una categoria particolarmente a rischio.

 

Al costo di 2 euro al mese, (24 euro all’anno), la polizza contro gli infortuni domestici tutela le persone che svolgono la propria attività all’interno dell’abitazione e nelle sue pertinenze (soffitte, cantine, giardini, balconi).

 

Il pagamento del premio deve essere effettuato entro il 31 gennaio.

 

Ampliamento della platea assicurativa e ruolo sociale della polizza

La recente normativa ha ampliato la platea assicurativa da 18 a 67 anni, rispetto ai 65 previsti dalla precedente disciplina. La tutela è stata estesa anche agli infortuni più lievi abbassando il grado di inabilità dal 27 al 16 per cento. Qualora l’inabilità sia compresa tra il 6 e il 15 per cento è prevista una prestazione una tantum di 300 euro. In presenza di determinate menomazioni si ha diritto all’assegno per assistenza personale continuativa. L’assicurazione ha l’obiettivo di valorizzare il ruolo etico e sociale dell’attività svolta tra le mura domestiche.

 

I vantaggi dell’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni domestici

La spesa è deducibile fiscalmente ed è gratuita per le famiglie a basso reddito.

Si può pagare presso gli uffici postali con il bollettino ricevuto nell’avviso di pagamento, nei punti PagoPA® e sul sito www.inail.it

 

Rischi e misure da adottare

Non sottovalutare il pericolo di incidenti in casa, alcuni consigli da seguire.

 

1. Rischio elettrico

Non sovraccaricare le prese multiple, non tirare i cavi, non farli passare sotto i tappeti, non avvolgerli in modo troppo stretto e controllare sempre lo stato di usura. Non usare apparecchi elettrici vicino all’acqua evitando di restare a piedi nudi quando si utilizzano.

 

2. Rischio scottature e incendio

Non tenere vicino ai fornelli materiali che possono prendere fuoco, come fiammiferi o ricettari. Attenzione alle padelle (manici che scottano, liquidi che possono uscire e spegnere il fuoco). Non coprire mai le lampade né i telefoni in carica: in particolare non lasciarli su materiali che possono prendere fuoco, come divani, giornali, tovaglie.

 

3. Rischio chimico

Tenere i prodotti nel loro imballaggio originale e leggere le istruzioni prima dell’uso, proteggere le mani con guanti appositi. Arieggiare i locali durante e dopo l’utilizzo.

 

4. Rischio cadute

Utilizzare scale adatte per raggiungere oggetti in alto, evitare di salire sui mobili. Usare tappeti antiscivolo in bagno.

 

Assicurazione casalinghe: scopri di più su www.inail.it