Donna moderna
Ingresso e disimpegni

Angoli 'morti' in casa: ecco come sfruttarli

Un sottoscala, una nicchia, il fondo di un corridoio, un disimpegno... In tutte le case ci sono angoli inutilizzati. Con i nostri consigli, li trasformi in spazi preziosi

Come si valuta la funzionalità di una casa? Da quanto gli spazi sono ben sfruttati!
Se sei abituata a disprezzare i disimpegni è il momento di ricrederti, perché sono una risorsa utilissima per risolvere piccoli e grandi problemi di organizzazione. Ogni angolino ha le sue specificità: basta poco per sfruttarli al meglio!

NICCHIE
Sono armadi a muro senza ante e aspettano solo di essere riempite! Attrezzate con mensole a vista possono ospitare le tue collezioni, se le chiudi con un una semplice tenda di cotone nella stessa tinta del muro ‘scompaiono’ (puoi così nascondere la biancheria di uso frequente di bagno e cucina, resterà comunque a portata di mano).

SOTTOSCALA
I vani sottoscala sono perfetti per ricavare un angolo studio, visto che le altezze sono sufficientemente ampie da accogliere una persona seduta a una scrivania. Allinea piano di lavoro e mensole ai gradini della scala per un effetto ‘ordinato’. 

SOTTOTETTI
Piumini, maglioni invernali e la biancheria pesante (trapunte e cuscini) possono essere riposti in contenitori con ruote da infilare negli spazi più angusti (come per esempio le zone non ‘abitabili’ dei sottotetti). E anche il cambio di stagione è fatto!

ANGOLI ACUTI
Uno sgabuzzino per le scope? Basta chiudere un angolo qualunque con un pannello di legno a tutta altezza montato su due cardini.

CORRIDOI
Chi ama leggere, ma ha davvero ‘troppi’ libri, può attrezzare un corridoio con librerie e mensole profonde 15-20 cm: questa biblioteca di passaggio ti consentirà di alleggerire la zona giorno, senza rinunciare neanche a un volume!

Testi

Barbara Pederzini

Ti potrebbe interessare