Donna moderna
Illuminazione

Luce & tecnologia. Le nuove lampade da interno

La tecnologia ci sta abituando a una luce non banale, che possiamo calibrare, dirigere e combinare per ottenere il massimo in ogni attività e ora della giornata.

Ecco la rassegna delle novità luce per uso all'interno di casa.

  • Saliscendi è un pezzo cult dei fratelli Castiglioni, realizzato nel 1957 in soli due esemplari. Oggi riproposta in rosso, verde e biancogrigio, si allunga e accorcia con un gesto [Stilnovo]
  • A sospensione, Pavè dà luce diretta concentrata verso il basso. Paralume in cemento [Rossini Illuminazione]
  • Spot orientabile Madame, in ottone. Anche bicolore, in finitura ‘anticata’ [Il Fanale]
  • Stellar Nebula M, in vetro soffiato artigianalmente e trattato con finitura dicroica. Pezzi sempre unici, in 3 misure [Artemide]
  • Da terra, a luce indiretta diffusa con finitura specchiata sul fronte. Perfetta davanti a una parete chiara. [Rossini Illuminazione]
  • TX1, da tavolo e da terra in alluminio, dà luce indiretta riflessa. Ha riflettore orientabile, per non abbagliare e led integrato dimmerabile [Martinelli Luce]
  • Con sorgente luminosa a vista, Flar, da terra e tavolo in vetro soffiato miele o turchese, emette un piacevole bagliore. In versione M (qui), o L [Lodes]
  • Riedizione di un modello del ’68: Re e Regina, da tavolo, vetro soffiato satinato. Per un effetto di luce non aggressivo, che scalda tutta la stanza. [FontanaArte]
  • Lampada da terra minimale, Signe Gradient, in bianco e in nero. Crea cromie di luce sempre diverse. Con Philips Hue Bridge accedi alle funzionalità avanzate: sincronizzazione, controllo da remoto... Un mix sempre diverso di colori su tutta la lampada, che si diffondono nell’ambiente, grazie alla tecnologia a gradiente. [Philips Hue]
Testi

Giorgia Brusemini