Donna moderna
Complementi d'arredo

Come far durare i fiori recisi

La proposta décor è di usare vasi monofiore: una bottiglia riciclata, una caraffa, persino una zuccheriera di vetro... Questo dà una seconda vita (super creativa!) a ogni bouquet.

Siamo partiti da un gesto che compiamo tutti: salvare dal bouquet che sta appassendo gli steli ancora vigorosi e farne nuovi mazzetti.

Ma quali sono i trucchi per far durare i fiori recisi? Lo abbiamo chiesto a Giovanni Ratti, flower artist.

  1. L’acqua deve essere molta per i fiori con il gambo legnoso come la rosa. La calla, l’anemone e i tulipani, invece, ne vogliono poca (due o tre dita); in entrambi i casi va cambiata ogni due giorni.
  2. La maggior parte dei fiori a stelo legnoso dura di più in acqua tiepida, perché il calore dilata i vasi linfatici, ma si deve aggiungere un pizzico di zucchero.
  3. Togliere sempre le foglie che finirebbero sott’acqua e tagliare i gambi a 45 gradi; ritagliarli ogni 2 o 3 giorni.
  4. I fiori recisi devono stare lontano da fonti di calore, spifferi e dalla frutta come mele e pere che producono etilene, un gas che ne accelera l’invecchiamento. 5
  5. Quando raccogli fiori in giardino, per farli durare a lungo, immergili subito in un secchio d’acqua fresca per non provocare inutili shock alla linfa

Puoi anche mixare gli accessori scovati nella credenza: bicchieri, brocche e vasetti sono very cool!

Testi

Silvia Magnano

Ti potrebbe interessare