Donna moderna
Ispirazioni

Mobili bianchi, dettagli etnici e stile nordico

A Milano ambienti minimal di gusto scandinavo, echi marocchini e il ‘tocco jungle’ delle palme

Laura è la proprietaria di 'Riad', un celebre ‘food garden’ di Milano, dove offre cucina mediterranea e shopping alternativo in un’atmosfera dominata dal bianco, si vendono persino i piatti e le posate belle con cui si consuma il brunch o la cena.
La casa per la famiglia non poteva che seguire quel lifestyle: colori e tessuti naturali, piante mini e maxi, oggetti d’artigianato etnico. Sembra di vivere un’eterna vacanza!

260 mq ripartiti su due piani con un grande patio, ricavati dal frazionamento in più unità immobiliari di una vecchia bocciofila.
La cucina c'è ma non si vede, ben schermata dietro una muratura che raddoppia il volume architettonico del ballatoio. L’insieme è un’immaginaria scatola bianca che lavora di pieni e vuoti, di altezze slanciate e ribassamenti intimi, di chiaroscuri appena sfumati sulle pareti immacolate.
Al di là del muretto, la zona operativa è arredata con elementi modulari tecnici e minimali; non c’è voglia di ‘affollare’ gli spazi con pensili e oggetti superflui. Il frigo stile Fifties, il tavolino, la pentolaccia di alluminio o i vecchi taglieri su cui affettare il pane sono le poche concessioni alla nostalgia. «Mi piacciono gli spazi leggeri», racconta Laura, «quelli che ricordano i profumi e i colori delle case che si affacciano sul mare».

La ciliegina sulla torta è il patio: Laura ha ricreato una piccola foresta di palme, fiori soliti e insoliti, aromatiche e arbusti mediterranei. «Così, in estate, quando l’aria di città si fa irrespirabile, non manca mai un posticino all’ombra» ci confida. «Ma la cosa più esaltante è l’incredibile sensazione di abitare in campagna: quella mi rigenera tutto l’anno!». 

Testi

Grazia Caruso

Ti potrebbe interessare