Donna moderna
Idee e tendenze

Arredare con il colore: torna lo stile gipsy

Uno stile che non passa mai di moda; irrompe di tanto in tanto con la sua vitalità esuberante a scombinare l’ordine a dirci: godetevi la vita!  

Ecco a voi l’anti-minimal per antonomasia, la tendenza dell’anno che si rifà agli sfarzi dei caravan gitani e allo stile folk degli Anni ’60 e ’70: in una parola, è gipsy! Dalla moda all’home décor, è un carnevale di colori e fantasie floreali. Sparigliati, mixati, stratificati ad arte.
La nostra idea? Proporlo in casa anche a piccole dosi: in una mise en place o in un angolo da valorizzare. Secondo l’estro e l’umore. Perché gipsy è un modo di essere: liberi, un po’ freak, felici di vivere.

Colori decisi, dallo zafferano al turchese, dal mandarino al bouganville. Arredi d’antan, cuscini, tappeti, vasi di vetro e brocche di latta, statue pennute e fantasie batik, ricami materici che evocano nelle consistenze la tessitura vegetale di fiori e corolle. L’origine di queste fantasie sono i variopinti abiti gitani, l’amore per il ballo, l’energia nomade... La nostra stylist Vanessa ci ha stupiti con questo tuffo in uno stile inedito anche per lei. «Il bello del gipsy è che non c’è una vera regola», ci racconta, «puoi mettere insieme cose apparentemente molto diverse, ma che si richiamano per spirito e vitalità. Nel ‘caos’, ovvio, ci deve essere equilibrio: tra fiori, forme, colori, pattern».
Alchimia riuscita! 
Testi

Grazia Caruso

Stylist

Vanessa Pisk - Maddalena Treccani

Ti potrebbe interessare