Donna moderna
Scavolini

Scavolini e Diesel ancora insieme

Il carattere dell'industrial style è ancora protagonista della collaborazione tra Diesel e Scavolini con il programma Diesel Open Workshop che veste in modo trasversale l’ambiente cucina e bagno. Scopriamo oggi la zona cucina Diesel Open Workshop.

In questo progetto è perfettamente leggibile un approccio caldo dove gli ambienti vengono interpretati come il luogo dell’intimità, della personalità e, nel contempo, della socialità.

 

L'industrial style piace per la sua informalità che disegna spazi giovani e tutti da vivere in una dimensione di forte convivialità: ma l'informalità è solo di facciata, perché è tutto pensato nei minimi dettagli, con elementi dal design accattivante e magnetico.

 

Il pezzo forte delle architetture in cucina è il sistema con strutture metalliche modulari Stock Rack, che grazie al sapiente mix di pieni e vuoti, permette di costruire composizioni uniche e personalizzate dallo stile metropolitano. Una matrice tubolare in metallo – a volte in acciaio, altre con finitura in bronzo – si ripete con regolarità e scandisce il ritmo delle “scaffalature” grazie alla scelta di mensole, vani a giorno, pensili e basi di diverse misure, a terra o sospese. Questo è il timbro più significativo del programma Diesel Open Workshop.

 

Ma altri dettagli sono importanti. A caratterizzare Diesel Open Workshop è la presa maniglia montata sulla testa dell’anta, un profilo in alluminio che si sviluppa su tutta la lunghezza, sia in orizzontale (per le basi) sia in verticale (per le colonne). Il metallo è sempre presente anche nel disegno dei profili delle prese maniglia, nei sostegni e nei telai delle ante vetro. Il vetro è un altro tocco d'artista e ha un sapore rétro sia quando si tratta di Smoky Glass, il vetro fumé con rete nera, sia quando si tratta di Ribbed Glass, il vetro flutes (a losanghe o a coste) che spopolava nel Novecento.

 

Scopri il sapore dello stile industrial con Diesel Open Workshop.