Donna moderna
Cameretta

Come togliere le macchie difficili 

Dalle tracce di mascara allo smalto, dalla gomma da masticare alle macchie d'unto, dalla colla alla plastilina e molto altro... Come fare? Segui i nostri consigli rapidi e efficaci

Non solo i bambini sono veri e propri 'artisti' nel lasciare impronte e macchie un po' dovunque, può capitare a tutti! A noi adulti, impegnati in attività creative, ma anche con il make up. Oppure semplicemente gustandoci una colazione a letto o brindando con gli amici con un buon rosso. Una casa senza macchie dà un'impressione positiva a chi entra come ospite e una sensazione di comfort e di pulito a chi ci abita. Leggi qui i rimedi, caso per caso:

SALVA LE PARETI DAI GRAFFITI SPONTANEI!
  • Le ditate e i segni di matita si levano con la Gomma pane in caucciù [Faber-Castell da € 0,65].
  • Sugli scarabocchi fatti con matite e gessetti colorati passa la Gomma Cancella Macchie in ’resina retinata’ [Scotch-Brite® da €1,90], su quelli in pennarello strofina del cotone imbevuto di ammoniaca. 
  • In caso di pastelli a cera, fissa a muro della carta assorbente e passaci sopra il ferro da stiro caldo: quando la cera sarà trasferita alla carta, potrai rimuovere gli aloni passando la carta abrasiva a grana finissima [Leroy Merlin € 0,70].
  • Vuoi prevenire i danni? C’è l’idropittura lavabile Alpha Rezisto che crea uno ’scudo’ repellente contro ogni macchia [Sikkens € 69,90/5 litri].

VIA I SEGNI DAL PARQUET
  • Per rimuovere le striature e i segni scuri lasciati in superficie dalle scarpe e dai giocattoli di plastica, cospargi i punti critici con un poco di bicarbonato sul quale passerai un panno imbevuto di una soluzione formata da acqua e aceto in parti uguali.
  • Se le striature sono superficiali e isolate, potrebbe bastare anche una gomma.
  • Le macchie d’unto sul parquet trattato a olio o a cera vanno rimosse subito, sennò rischi di vedere in superficie delle brutte trasudazioni oleo-resinose: per eliminarle detergi con lo sgrassatore a lenta evaporazione Service Linfosolv, asporta tutte le macchie con la miscela impregnante a base di cere e oli vegetali Linfoil e infine stendi l’emulsione acquosa protettiva a base di resine Idrotop [tutto Geal, prezzi su richiesta].

ADDIO MACCHIE SUI TESSUTI
  • Cioccolato: passa sulla macchia un cubetto di ghiaccio con ripetuti movimenti rotatori per farlo solidificare: potrai così rimuovere meccanicamente la macchia, cioè grattarla via con le dita o un piccolo raschietto.
  • Olio e grassi: stendi del borotalco lasciandolo in posa per 8-12 ore e poi rimuovilo con una spazzola a setole morbide.
  • Succhi e merendine alla frutta: perfetto lo smacchiatore a base di ossigeno attivo Il Dissolvi Macchie Frutta e Bevande, adatto per tamponare (e rimuovere) questo tipo di macchie ’zuccherine’ sia su tessuti sfoderabili sia su quelli non lavabili [Dr. Beckmann € 2,90/50g].
  • Marmellata: per prima cosa tampona l’eccesso con carta da cucina, quindi strofina con cautela la macchia con succo di limone o con aceto bianco.
  • Caffè e tè: queste macchie vanno 'aggredite' ancora fresche, con bicarbonato di sodio. Oppure, in modo più delicato, secondo i tessuti, con un pretrattamento con detersivo in polvere in ammollo in una vaschetta d'acqua tiepida; quindi con un ciclo in lavatrice.
  • Vino: se il tessuto è resistente, vale l'antico rimedio di cospargere la macchia con del sale per cinque minuti; poi versarci sopra dell'acqua bollente e infine lavare a mano o in lavatrice.

LA SCRIVANIA TORNA COME NUOVA!
  • I segni di biro su scrivanie e ripiani in laminato vanno via strofinando un panno di cotone imbevuto di alcool: lascialo agire per 20 minuti circa e poi passa una spugnetta inumidita con acqua tiepida e sapone.
  • Il pennarello indelebile sul piano di legno verniciato? Lo rimuovi con lo smacchiatore d’inchiostro Ecorapid [Kemika €4,85]. Se il legno non è verniciato, distribuisci sulla macchia del dentifricio bianco e strofinalo con un panno di cotone inumidito facendo pressione con brevi e ripetuti movimenti circolari.
  • Le tracce secche di plastilina e paste modellanti vanno prima ammorbidite con un mix di aceto bianco caldo e detergente ecologico, come lo Sgrassatore Agrumi [Allegro Natura € 3,60/500 ml] quindi rimossi utilizzando una spatolina di plastica.
  • I residui di colla vengono via con l’acetone o con il pulitore extra-strong Staac [Mister Magic € 5,75/150 ml]. 

SE C'E' DI TUTTO SUL COMODINO...
  • La gomma da masticare non si stacca più? Un classico, che risolvi bene e in fretta con il potente eco-detergente universale Olio D’Arancia [Bipuro € 6,47/300 ml]: ne basta poco, passato puro su un panno umido per staccare rapidamente i residui gommosi. Un’alternativa altrettanto profumata e ’sana’ è lasciar cadere direttamente sulla gomma qualche goccia di olio essenziale di agrumi o di eucalipto. Dopo averlo lasciato agire, stacca la gomma con un raschietto di plastica antigraffio.
  • Gli aloni circolari lasciati dai bicchieri della notte o dalla bottiglietta di bibita gassata vanno prima tamponati ripetutamente con un canovaccio imbevuto nell’acqua calda mescolata ad aceto bianco e poi (se proprio resta il segno) strofina con il fondo del caffè per rimuovere del tutto la patina appiccicosa.

COPERTE E LENZUOLA DA SALVARE
Il bimbo trasforma coperte e lenzuola in magici mantelli da supereroe? Ma anche la colazione a letto lascia antipatiche tracce...
  • Le macchie d’erba vanno tamponate sul rovescio del tessuto con alcool denaturato, strofinate con una spazzola da bucato, cosparse con scaglie di sapone di Marsiglia e alcool e infine lavate.
  •  Il fango secco va prima raschiato dal tessuto con uno spazzolino: immergi poi la biancheria almeno un’ora in acqua calda a cui aggiungi aceto e sale grosso, e poi lava.
  • Se le riponi nel contenitore del letto, chiudile in custodie di tessuto naturale e traspirante (così non sapranno di muffa), aspira spesso la polvere e lava periodicamente il vano con acqua e aceto. Se inserisci anche dei bastoncini di gesso eviterai la comparsa delle tarme.

SUPERFICI DI CASA A PROVA DI MAKE UP! 
  • Picchietta il lucidalabbra con alcool denaturato, senza strofinare
  • Sul rossetto puoi passare scaglie di sapone (lasciale agire 2 ore prima di lavare le lenzuola);
  • Lo smalto per unghie, una volta secco, si rimuove premendovi sopra del nastro adesivo extra-strong e strappando con colpo deciso. Su tessuti resistenti funziona anche l’acetone e, sugli aloni residui, la trielina. 
  • Il mascara sul cuscino svanisce con sapone sgrassante o qualche goccia di detersivo per piatti, da passare prima del lavaggio in lavatrice. Se invece il nero (o gli altri mille colori per le ciglia) finisce su una superficie plastica, strofina della vaselina e rimuovi con la spugnetta inumidita con acqua calda e sapone.   
  • Cerchi un materasso che prevenga i danni? Memoclimat in memory [Simam, cm 80x190 € 391] ha un rivestimento sfoderabile con tessuto speciale Aloe Vera trattato antimacchia: i liquidi e le macchie non aderiscono subito al tessuto e si rimuovono facilmente con un panno umido o con una spugnetta. 

BUONO A SAPERSI PER LA PROPRIA PELLE
Il tuo piccolo artista in erba si è macchiato di vernice dalla testa ai piedi? O è successo a te di sporcarti, mentre ti dedichi al bricolage... imbevi un panno o un batuffolo di cotone con olio di mandorle o, se è più grandicello, con olio essenziale di Tea Tree e strofinalo con mano leggera sulla cute e sui capelli per rimuovere la maggior parte della vernice, poi lavatevi entrambi con detergenti e shampoo delicati.
p.p1 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; line-height: 13.0px; font: 9.0px Interstate; color: #0096aa}

 

p.p1 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; line-height: 11.0px; font: 9.0px Interstate; color: #0096aa} p.p2 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; line-height: 11.0px; font: 9.0px 'Interstate Light'} span.s1 {font: 9.0px Interstate} span.s2 {font: 10.0px Interstate; color: #0096aa}

 

p.p1 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; line-height: 11.0px; font: 9.0px 'Interstate Light'} span.s1 {font: 9.0px Interstate; color: #0096aa} span.s2 {font: 9.0px Interstate} span.s3 {font: 9.0px 'Interstate Condensed'} span.s4 {font: 9.0px Archer; letter-spacing: 0.9px} span.s5 {letter-spacing: -0.2px} span.s6 {font: 10.0px Interstate; color: #0096aa}

 

Testi

Paolo Manca

Ti potrebbe interessare