Donna moderna
News

New Home: il design (usato) oggi passa di mano in mano

Alessandra Barlassina

Alessandra Barlassina  •  Gucki

Blogger CF Style

Comprare e vendere arredi usati è diventata un’abitudine per il 67% degli italiani. Si risparmia, si guadagna, si fa decluttering e si alimenta un mercato sostenibile che genera valore anziché rifiuti.

Sul portale Subito, in un anno sono state registrate 75 milioni di ricerche nella sola categoria Arredamento e Casalinghi. La tecnologia, poi, ha ampliato gli orizzonti della ‘second hand economy’; perciò è utile conoscere App e siti per le transizioni tra privati, senza intermediari.

Compra e vendi con app e siti

Catawiki. Sito di aste on line tra i più popolari in Europa, vanta una selezione fatta da esperti del settore di oggetti d’arte e da collezione con una programmazione settimanale. Si importa una cifra massima e la app rilancia da sola.

Deesup. Sito italiano specializzato in design che permette a privati e professionisti di vendere e comprare arredi usati o da esposizioni, firmati e iconici. Ben organizzato.

Designxall. Privati, professionisti e aziende vendono e comprano arredo, illuminazione e oggettistica, nuovo o di seconda mano. Il team di Designxall aiuta a valutare i pezzi da vendere.

Ebay. Il primo sito che ha aperto alla vendita di arredo online rivoluzionando le nostre abitudini. Si trovano annunci a prezzi fissi o aste dove fare veri affari o pazzie! Ci trovi pezzi rari e ricercati.

Marketplace. È la ‘piazza virtuale’ di Facebook dove vendere o scambiare di tutto. Ideale per comprare vicino a casa con ritiri di persona.

Subito. Sul portale più popolare d’Italia crei facilmente annunci di vendita, ‘cercasi’ e anche ‘in regalo’. Permette di mettere l’annuncio in evidenza e di restare aggiornati con le notifiche. E ora con TuttoSubito cura anche la vendita con corriere e consegna.

Vinted. Moda ma anche accessori per la casa e libri. La creazione degli annunci è molto semplice e guidata passo passo. Che compri o che vendi, puoi fare tutto dalla app.

Scopri lo ’stooping’!

Dall’inglese ‘chinarsi’, oggi indica il gesto di raccogliere da terra. Cosa? Quello che la gente vuol buttare e lascia sul marciapiede fuori casa. L’idea delle segnalazioni su Instagram nasce a New York ma ora sono tanti i profili italiani. Il primo è stato @stooping_milano «Il nostro target sono soprattuto gli studenti universitari come noi» dicono Sara e Giulia, le fondatrici della pagina. Una scelta sostenibile che fa bene all’ambiente e al portafoglio, e non solo per gli studenti...

Ikea circular Hub

Gli ’Angoli delle Occasioni’ nei negozi Ikea si sono trasformati in ’Circular Hub’, luoghi dove vendere e acquistare mobili usati, da esposizione o resi dai clienti, a prezzi più bassi. Un invito a creare partendo da ciò che c’è già per ridurre al minimo i rifiuti, contenere gli sprechi e favorire la circolarità.

Svendite di design

Sembra un ossimoro eppure esistono: eventi quasi segreti che viaggiano sul passaparola, organizzati dalle stesse aziende di design per smaltire arredi rientrati da fiere, servizi fotografici o con piccoli difetti. Informazioni che sembrano riservate a una piccola cerchia... Seguimi su Instagram @gucki.it per non perdertene neanche una!