Donna moderna
Idee e tendenze

Sedia S32 Cesca di Marcel Bauer per Thonet GmbH

L'iconica sedia Cesca è stata una vera rivoluzione nelle strutture di design con l'esordio del tubolare metallico

La sedia B32 (oggi nota come S32) è stata disegnata da Marcel Breuer a partire da un’idea di Mart Stam nel 1929/'30. Oggi è più conosciuta con il nome di Cesca, la figlia adottiva di Breuer.

Nel 1927 l’olandese Mart Stam la presenta a Mies Van der Rohe in occasione di una mostra sulla casa nel quartiere modello del modernismo, il Weissenhof, sulle colline di Stoccarda.

Nata dall'idea di reinterpretare la sedia a sbalzo di Mart Stam, riducendo il tubolare e inserendo legno curvato e canna indiana. 
Oltre che con il classico rivestimento in canna d’India intrecciata c’è la versione con rete sintetica o seduta in pelle.

La struttura in tubolare in acciaio si impone come novità in un’epoca di cambiamenti come il primo dopoguerra perché pieghevole, elastico e robusto allo stesso tempo.

"Le persone cercavano di distruggere queste sedie alle mostre. Pensavano che il mondo stesse per finire, con questi mobili." Marcel Breuer

C’è un termine musicale che esprime una rivoluzione dolce: cantilever. La sedia a sbalzo che dà l’impressione di essere seduti per aria.
Il tubolare d’acciaio si assottiglia, si arrotonda, diventa armonico. Sono anni eroici, di scoperte in vari campi, dall’arte alla fisica, in attesa di impreviste tragedie. Questa sedia racconta più che mai le sperimentazioni e il sentire di un’epoca.

Sedia S32, prodotta da Thonet GmbH, da €799.

Guarda anche
Arredare

7 sedie nere e legno

Testi

Giorgio Tartaro

Ti potrebbe interessare