Progettare

Ristrutturare: come scegliere le porte

Scorrevoli, rasomuro, a battente: tutto quello che devi sapere per scegliere le porte di casa

Se alle porte chiedi più della privacy, qui trovi le valutazioni da fare per sceglierne lo stile e la funzionalità.
Ogni porta apre un mondo a sé, fatto di pregi, difetti e vincoli da considerare per capire quale si adatta a noi. 

SCORREVOLI
Caratterizzate da eleganti ante salvaspazio che scorrono parallele al muro, puoi sceglierle tra 2 modelli:

  • Esterno muro, con ante che scorrono su un binario rimanendo a vista e non lasciano libera la parete sulla quale scorrono;
  • A scomparsa, con ante che scivolando all’interno del muro in un controtelaio incassato: non ingombrano e lasciano la parete sempre libera. È sempre bene valutare la fattibilità e verificare i casi in cui non è possibile incassare il controtelaio, come per esempio quando il muro è portante, in cemento armato oppure ingloba canne fumarie o pilastri. La bella notizia è che una soluzione per ovviare a questi casi c’è: creare una controparete in cartongesso, perdendo qualche centimetro di spazio, e inserirvi uno speciale controtelaio per pareti leggere a secco. 
RASOMURO
Sono prive di tutti gli elementi in rilievo (quindi stipite, coprifili e cerniere a vista) e per questo hanno la caratteristica di risultare perfettamente complanari con il muro, per adattarsi a uno stile essenziale, oggi di tendenza. Sono proposte con apertura a battente, scorrevole e anche a bilico verticale, in grado di ruotare di 180-360° su un perno. Le trovi verniciate, laccate e personalizzabili, ma se ami ‘vederle’ mimetizzate col muro, falle montare grezze, così puoi farle rifinire con la stessa tinta della parete oppure rivestirle con la stessa carta da parati.

A BATTENTE
È la porta che ingombra maggiormente è vero, ma oggi ha riconquistato i suoi spazi in casa, grazie a finiture ricercate e dettagli di stile. Inoltre, non richiede interventi impegnativi per la posa ed è mediamente la più economica. A proposito di prezzi, valutali sempre chiedendo informazioni circa la struttura e la finitura: se due porte per te sono apparentemente identiche, ma una presenta una leggera struttura tamburata con finitura in laminatino e l’altra ha una pesante struttura listellare con finitura laccata, scoprirai che quest’ultima può costare (anche molto) di più.