Bilo e Trilo

Una camera e un bagno in più sfruttando al meglio lo spazio

In attesa del primo figlio, Anna e Guido pensano di cambiare casa perché sembra piccola... Poi, però, decidono di dare una chance al loro trilocale e di interpellare l’architetto Cf Style Roberta Rinaldi, che trova la soluzione perfetta per loro

Il trilocale deve ospitare una stanza e un bagno in più, conservando un home office e un living grande e funzionale. Ecco la soluzione proposta dall'architetto Roberta Rinaldi per i nostri lettori Anna e Guido.

  • Per creare la stanza del bimbo si è ampliato l’ex studio, allungandolo verso l’ingresso.
  • L’home office si sposta nel vano, aperto sul living, dove c’era il bagno: ora è utilizzato anche come ambiente per gli armadi.
  • Ridimensionando la camera matrimoniale, sono stati ricavati due bagni (dotati di aerazione forzata, come consentito dal regolamento edilizio locale): uno accessibile direttamente dalla stanza, l’altro dall’ingresso. 
  • La quinta della zona cottura è stata spostata verso l’ingresso, così da ampliare la cucina e rendere visivamente più grande il soggiorno. Per dare più luce al living e rispettare i rapporti aeroilluminanti, sono state realizzate due aperture a vetro fisso nelle zona cottura e guardaroba (realizzabili in base al regolamento edilizio locale).