Donna moderna
Prima & Dopo

Prima & Dopo: cameretta e cucina-living si trasformano

Una vecchia casa di ringhiera con piccoli spazi da riprogettare: il living si fa in tre fra ingresso, cucina e soggiorno. E la cameretta condivisa offre privacy e spazio a ciascun figlio

Siamo nella tipica ‘casa di ringhiera’ milanese, dove i legami tra vicini sono speciali. In questo appartamento vive Adelina con marito e figli, a qualche porta di distanza dal nostro direttore. Giusi non ha resistito, ha chiesto alla stylist di riprogettarlo. E di vestirlo a festa...

C'è sempre stato, tra la mia famiglia e quella di Adelina, uno scambio di favori e di affetto, di cose prestate quando cucini, di gatti e di piante accuditi quando noi si va via, di piatti tradizionali (dalla piadina romagnola ai dolci albanesi) che viaggiano avanti e indietro per il ‘ballatoio’... Perché di questo si tratta, di storie condivise in una casa di ringhiera. Non potrei abitare in un posto diverso da questo, dove negli anni sono passate persone che hanno riempito la mia vita. Così, quando la famiglia di Adelina è riuscita a conquistare l’appartamento al piano sopra, con una stanza in più da dedicare a Mario e Sofia, non ho resistito all’idea di far provare loro l’esperienza di un prima&dopo CasaFacile style.

Per i figli di Adelina, io sono Mamma Natale. Un gioco che dura da anni, da quella prima volta – era la mattina di un 25 dicembre – che ho suonato alla loro porta carica di doni. Ero con mia figlia, entrambe con il tradizionale berretto rosso con pompon in punta, quello del vero Babbo Natale. Tutti i miei ragazzi erano ormai grandi e io non sapevo rassegnarmi alla mancanza di quegli sguardi bambini, allo stupore e alla gioia mentre scartavano pacchetti. È stata una magia, adesso, vedere la casa di Adelina riempirsi di stelle e luci, e Mario e Sofia sgranare gli occhi davanti a una stanza, per la prima volta, tutta per loro.

Giovanna, la nostra stylist, si è messa subito all’opera per dare a Mario e Sofia uno spazio per uno, pur nella stanza condivisa. E mentre Illy e tutta la squadra di famiglia lavoravano duro l’intera estate a stuccare, scrostare e ridipingere, anche la mini-cucina prendeva forma, il divano (vecchio) rinasceva con i nuovi cuscini e persino il mega-armadio inguardabile lasciato dai precedenti inquilini si trasformava in un’opera d’arte. Avevo posto un unico vincolo a Giovanna: che tutto fosse pronto entro il 24 dicembre. Mamma Natale non poteva mancare all’appuntamento!
A lavori ultimati ricevo questo messaggio di Adelina, che mi ha fatto spuntare le lacrime: «Ciao Giusi! Dirti grazie è poco, grazie si dice quando il tuo vicino ti fa strada per le scale o quando ti presta lo zucchero
che hai finito. Ma tutto quello che hai fatto per noi in questi anni è una cosa immensa. Un abbraccio grande da noi quattro. P.S. Tutto questo va festeggiato con un aperitivo o una bella cena».
Ecco, noi ‘gente di ringhiera’ siamo fatti così...

La zona giorno è stata progettata per riassumere più funzioni: ingresso, soggiorno e angolo cottura. Il frigorifero è stato inserito in una nicchia in cartongesso disegnata ad hoc, che funge da divisorio con l’angolo che ospita il divano. In poco spazio, c’è proprio tutto!

Due figli, un maschio e una femmina, e una stanza che ora offre a ognuno uno spazio ‘privato’. La stylist ha diviso i letti a castello con un modulo libreria accessibile da entrambi i lati: quando è ora di dormire, è come essere in stanze diverse! Anche le scrivanie, una sotto ciascun letto, hanno spazio e privacy. 

Guarda il video di questo Prima&Dopo:
Stylist

Giovanna Fra

Ti potrebbe interessare