Ordine e Organizzazione

Mosse ok per difendersi dal freddo e risparmiare

Rimedia ai proverbiali spifferi con interventi fai-da-te e tieni sempre d'occhio i tuoi consumi  

Per evitare di gelare in casa ci sono gli accorgimenti che ti elenchiamo qui sotto, tra il tecnologico e il fai-da-te, . In più con la campagna #odiamoglisprechi di E.ON Energia puoi fare il check-up energetico della tua abitazione e prendere provvedimenti! 

Consigli pratici
Le mosse anti-freddo ci arrivano da Bricocenter che promuove il fai-da-te in condivisione e prossimità, cioè il 'fare insieme', e che può guidarti alla scoperta di tutte soluzioni che, all’interno della tua abitazione, consentono di limitare gli sprechi e il dispendio di energia! 

Mosse ok per difendersi dal freddo e risparmiare
Radiatori
Fai attenzione ai caloriferi, soprattutto se sono su muri esterni perché sono soggetti a disperdere il calore; per evitarlo puoi applicare sul retro del termosifone specifici fogli riflettenti in alluminio. È importante anche togliere aria dal radiatore facendo sfiatare regolarmente gli impianti: è indispensabile per la loro efficienza e per ridurre i tuoi consumi d'energia! Tanto più che dal 31 dicembre 2016, chi ha il riscaldamento centralizzato è obbligato, dal Decreto Legge 102/2014, ad avere una valvola termostatica su ciascun radiatore, per regolare in autonomia la temperatura delle singole stanze, guadagnandoci in risparmio e salute.

Mosse ok per difendersi dal freddo e risparmiare
Porte e finestre
Il 15% della dispersione termica in una casa è dovuta al passaggio d'aria dalle porte! Per evitarlo isola le porte e  anche le finestre. Puoi usare paraspifferi mobili o, meglio ancora, fissi nelle intercapedini tra telaio e porta e tra porta e pavimento (una buona scelta è il tipo in tessuto con isolazione doppia). Per assicurarti che ogni fessura sia ben sigillata, basta pulire bene con l’alcol la superficie, prendere la misura della finestra o della porta e applicare la guarnizione lungo i lati premendo con forza in modo che il biadesivo faccia presa. Poi, verifica che sia posizionata bene basta una candela: muovila lungo il perimetro, se la fiamma ondeggia o si spegne, significa che sta passando aria e quindi devi riposizionare meglio la guarnizione. Inoltre sceglila più o meno profonda, secondo la fessura.

Mosse ok per difendersi dal freddo e risparmiare
Cassettone e tapparelle
Non dimenticarti del cassettone delle tapparelle. La soluzione fai-da-te è semplice: rimuovi il frontale del cassonetto, pulisci l'interno prima con un’aspirapolvere e poi con un detergente; prendi le misure del cassonetto e ritaglia un pannello isolante in misura. Ottenuti i pannelli sagomati, inserirscili facendo attenzione che aderiscano perfettamente.
In questo modo riduci anche rumori e vibrazioni.

Dritte per risparmiare sull'acqua calda
Altri validi consigli, oltre a quello di base di cambiare la vecchia caldaia con un modello a condensazione, vengono dal marchio Chaffoteaux

Scegli la giusta temperatura il primo step è abbassarla sul termostato, anche solo di un grado. La temperatura ideale non dovrebbe superare i 48°. Se comunque la imposti sotto i 60°, riduci il rischio di scottarti e anche lo spreco di energia.

Fai la manutenzione annuale della caldaia per mantenerla efficiente, insieme a tutto l'impianto.

Programma 2 temperature giornaliere  e ridurrai i consumi del 15%*. Imposta quella più bassa la notte, o quando sei fuori casa.

Non perdere di vista i tuoi consumi, chi ne è consapevole li riduce di solito dell'8%**.

*Fonte: ENEA, Rapporto per i cittadini sull’efficienza energetica ‘Ogni chilowattora conta’ - 2012.
**Fonte: European Commission, “Communication from the Commission to the European Parliament, the Council, the European Economic and Social Committee and the Committee of the Regions delivering a new deal for energy consumers”, 15,07,2015. And Study on “Reducing energy consumption in buildings with ICT SMART 2013/0073”.