Donna moderna
News

Scavolini: la cucina disegnata da Nendo

È in vendita il sistema componibile Ki, utilizzabile in cucina ma anche in bagno 

Lo studio giapponese Nendo spiega il progetto: “L’idea alla base di questa cucina è di farla scomparire in due oggetti, perché questo ambiente ne è in realtà sempre molto pieno. Sono quindi partito da una cucina costruita con mensole di legno e un contenitore bianco. Una vera e propria sfida perché le funzioni di questo ambiente sono molteplici. Volevo creare maggiore spazio, un senso di libertà e qualcosa che, in un certo senso, ti rilassa: qualcosa di totalmente diverso. E’ così che è nata Ki che in giapponese significa proprio vasca o contenitore ma anche legno. Una singola parola quindi che ne racchiude i due tratti principali. Il concept si estende anche al bagno, qui il focus è sulle mensole e sul loro ruolo estetico e funzionale”.
 
L’idea che ha portato alla realizzazione del sistema Ki è la volontà di “far scomparire” e offire un’assoluta libertà progettuale: un contenitore che può essere ripetuto all’infinito e una mensola in legno dalla pura essenzialità.
Uno stile minimale ed estremamente contemporaneo. Lo stesso sistema si può declinare nella cucina e nel bagno.
 
La cucina Ki - articolata in composizioni lineari, a isola e penisola - vede i contenitori appoggiati sulle mensole a fungere da pensili, o declinati come lavello e piano cottura.
 
Nel sistema bagno il contenitore viene scelto sia come sistema alternativo ai pensili sia per disegnare il lavabo, disponibile nelle varianti da appoggio, incasso e freestanding.
 
 
Testi

Alessandra Barlassina

Ti potrebbe interessare