Donna moderna
News

In Olanda un paese totalmente ecosostenibile

Il primo villaggio autosufficiente ed ecosostenibile sorgerà al posto di un vecchio borgo alla periferia di Amsterdam

Sarà un villaggio completamente indipendente dove si produrrà il proprio cibo, la propria energia e dove verranno riciclati direttamente i propri rifiuti.
Il villaggio si chiamerà ReGen Village e sorgerà alla periferia di Amsterdam (località Almere) e occuperà una superficie di circa 15.500 mq.

Sarà formato da abitazioni (al momento 25 unità) costruite secondo lo standard Passivhaus cioè edifici che coprono la maggior parte del loro fabbisogno di energia per riscaldamento e raffreddamento ambientale interno ricorrendo a dispositivi passivi.

Ci sarà il punto gestione dei rifiuti, che verranno sottoposti a compostaggio al fine di alimentare gli animali, oppure se non compatibili, con l’aiuto di un impianto di biogas, tali rifiuti saranno converti in elettricità.


Ogni appartamento avrà una parte a veranda per gestire il proprio orto e/o il proprio giardino. Nelle aree comuni ci saranno serre e fattorie verticali che, grazie a metodi innovativi, saranno in grado di produrre più cibo rispetto a quelle tradizionali.


L’energia elettrica direttamente prodotta sarà una combinazione di energie pulite, come l’energia geotermica, solare, eolica e la biomassa.
Inoltre l’acqua piovana e le acque grigie verranno raccolte con un sistema di stoccaggio per irrigare i campi e per l’uso quotidiano.


Insomma questo progetto ricorda un po’ la comunità degli Amish, che auto produce tutto ciò che consuma, ma qui a differenza della semplicità degli Amish vengono sfruttate e preservate le capacità high-tech.
Questo progetto pilota sarà destinato a essere esportato non solo nei paesi del Nord Europa, ma anche nei paesi più caldi come il Medio Oriente, l’India e L’Africa sub-sahariana.

Testi

Giovanna Caggiula

Foto

ReGen Villages

Ti potrebbe interessare