Donna moderna
News

Idee per una gita fuoriporta alla scoperta delle ville reali

Esci di casa per entrare in quelle degli altri! Approfitta di una gita fuori porta per visitare una residenza reale o una villa storica, con i loro bellissimi giardini

Nei dintorni di Torino: la Reggia di Venaria Reale

Dopo circa 200 anni di abbandono totale, la Venaria Reale è stata restaurata e da circa 10 accoglie un milione di visitatori all'anno. Qui è possibile visitare il palazzo barocco, con la splendida Galleria Grande e la Cappella di Sant'Uberto e poi i grandi giardini, che ospitano anche le sculture di Giuseppe Penone. All'interno della Reggia si svolge un ricco programma di mostre temporanee.

Scopri di più: lavenaria.it

Il Piemonte è stata terra dei Savoia per secoli e ci sono molte residenze reali visitabili, tutelate dall’Unesco dal 1997. residenzereali.it

Vicino a Milano: la Reggia di Monza

Fatta costruire da Maria Teresa d’Austria, la Villa Reale di Monza questa residenza è davvero imponente, con le sue 700 stanze e i 40 ettari di giardini all’inglese, con prati che si alternano a boschetti, grotte, specchi d’acqua, alberi secolari.

Il roseto, creato solo nel 1964, è ben inserito nel contesto circostante e qui vengono organizzati eventi a tema nel periodo della fioritura.

Per tutta l’estate è possibile prendere parte ad una delle tante attività organizzate nel parco, come il corso di Tai Chi o le passeggiate di Nordic Walking; fino a fine settembre è inoltre possibile visitare ”La Bellezza Quotidiana”, una mostra dedicata al design italiano, curata dalla Triennale di Milano, con una selezione di icone dalla Collezione Permanente del Design Italiano.

Scopri di più: reggiadimonza.it

In Campania: la Reggia di Caserta e la Casina Vanvitelliana

Un’altra reggia barocca, ma stavolta fuori da Caserta, costruita per i Borboni a metà Settecento e famosa in tutto il mondo per i suoi giardini all’italiana, le fontane e le grandi vasche.

Anche qui c’è una bella collezione di arte contemporanea, voluta da Lucio Amelio, uno dei galleristi più popolari degli anni Settanta, che comprende opere di Joseph Beuys, Keith Haring, Anselm Kiefer, Andy Warhol.

Scopri di più: reggiadicaserta.beniculturali.it

Poco distante da Napoli, sorge invece la Casina Vanvitelliana, costruita nel 1782 in quello che oggi è il Parco Vanvitelliano del Fusaro. Disegnata dall’architetto Vanvitelli, nasce come punto di sosta per la caccia, ma si trasforma presto per ospitare ospiti illustri alla corte borbonica, grazie alla bellezza davvero unica del paesaggio circostante.

Oggi la Real Casina è visitabile nei weekend e nei giorni festivi grazie all’iniziativa di un’associazione locale.

Scopri di più: parcovanvitelliano.it

Tra Venezia e Padova: Villa Pisani

La villa veneta più famosa è anche Museo Nazionale: si trova lungo la Rivera del Brenta e conserva al suo interno arredi e opere d'arte del Settecento e dell'Ottocento. Attorno, un parco incantevole, con il suo famoso labirinto di siepi, tra i più importanti d'Europa, e la preziosa raccolta di agrumi all’interno dell’Orangerie, oltre alle Serre Tropicali.

Scopri di più: villapisani.beniculturali.it

Testi

Paola Tartaglino, www.wemakeapair.com

Ti potrebbe interessare