Donna moderna
News

Design giovane per la casa e non solo

Ecco le idee innovative degli studenti di design premiati con la Targa Rodolfo Bonetto: dalla mensola appendi-bici al giubbotto/sacco a pelo

Tendiamo ad associare il design all'arredamento e alla casa e in effetti, soprattutto per il Made in Italy, ha una straordinaria importanza, ma riguarda moltissimi ambiti ed è importante che i giovani che stanno studiando design lo sperimentino in varie applicazioni per migliorare per funzionalità e ricerca del bello la vita di tutti.

Il premio Targa Rodolfo Bonetto, s'ispira proprio alla visione allargata del progetto del famoso designer (infatti è patrocinato da ADI, l'Associazione del Design Industriale) e seleziona da 22 anni i giovani con le idee migliori, delle Scuole e Università di Design internazionali

Più di tante parole valgono le motivazioni e le descrizioni dei progetti vincenti del 2017: 

1° Premio: progetto DB-SHOES, scarpa per piede diabetico, Carmen Ianiro, ISIA di Pescara: Carmen ha vinto per più ragioni, innanzittutto è raro che il design si occupi di ausili sanitari e lei lo ha fatto arrivando a un risultato hi-tech e estetico eccellente. La struttura ha una suola tecnologica fissa e una tomaia intercambiabile flessibile e traspirante che si adatta al piede senza comprimerlo. Nella suola, tre sensori (di temperatura, del pH e dell’idratazione) collegati a una batteria ricaricabile posta sempre nella suola, e a un sistema Bluetooth collegato a una App sullo smartphone, per monitorare le condizioni del piede e individuare l’insorgere di alterazioni pericolose per la salute della persona.

2° premio: progetto KOI, indumento trasformabile, Iryna Kucher e Luisa Eckert, ISIA Roma (sede di Pordenone): è uno smanicato performante che si trasforma in sacco a pelo. È in tessuto 100% ecologico (ricavato della fibra di legno di betulla), resistente, traspirante, con alta capacità di termoregolazione. Ha 5 tasche richiudibili e impermeabili dove mettere le mani (per tenerle calde) e riporre piccoli oggetti; si trasforma velocemente in un sacco a pelo che consente un riposo confortevole, con un sistema di zip reversibili e impermeabili.

3° premio: progetto SEI, mensola multifunzione, Francesco Claudio Lindo, IAAD Istituto d’Arte Applicata e Design, Torino: sono sempre più numerosi i bikers (per piacere e necessità) e la mensola multifunzione serve anche a sospendere la bici in casa. Contiene infatti il reggi-bicicletta, una piccola libreria, uno svuota-tasche; è in lamiera di ferro zincato.

Premio della Critica: Handsee, camera sensoriale a misura di bambino, di Francesca Abbatantuono, Politecnico di Milano: la piccola cupola è una tradizionale 'tana' tanto amata dai piccoli, ma con requisiti innovativi a scopo educativo-cognitivo e anche terapeutico. Perché grazie a stimolazioni visive, uditive e tattili aiuta il bambino a sviluppare le sue facoltà. Ad esempio, le pareti interne si possono gonfiare e si utilizzano dei fluidi per trasmettere emozioni.  

 

Ti potrebbe interessare