Donna moderna
News

Blogger CF style – lezione sei

[Questa è la sesta lezione del percorso per diventare Blogger CF Style, scritta in collaborazione con Il Blog Lab, il tema di oggi è: promuovere il blog attraverso i social network. Se […]

[Questa è la sesta lezione del percorso per diventare Blogger CF Style, scritta in collaborazione con Il Blog Lab, il tema di oggi è: promuovere il blog attraverso i social network. Se vuoi partecipare al concorso consulta il regolamento completo.]

Curare il tuo blog è solo una parte del ‘lavoro’ di tenere un blog. In un mondo in cui l’offerta di blog supera di gran lunga la domanda è fondamentale mettere in atto delle iniziative di promozione, se vuoi essere letto con continuità. Il metodo più semplice per farlo è rimanere connesso con la comunità che hai creato attraverso il blog, proseguendo e ampliando la conversazione anche quando i lettori sono su altri social network.

La buona notizia è che i tuoi lettori frequentano gli stessi social network in cui navighi anche tu, è lì quindi che devi ‘catturarli’ imparando a presentarti al meglio e a condividere piccole parti del tuo blog, per invogliarli a venirti a trovare. Come fare? Ogni social network ha le sue specificità, oggi ne analizzeremo quattro (Facebook, Twitter, Pinterest e Instagram) e lo faremo brevemente dal punto di vista di chi ha un blog creativo con pochi consigli per forza molto generici. Non dimenticare di approfondire ciò che ti interessa maggiormente, e ricordare sempre che sei tu ad avere il controllo della comunicazione del tuo blog, quindi puoi scegliere liberamente di usare un social piuttosto che un altro se ritieni che sia più adatto al tuo stile e ai tuoi obiettivi. Se hai poco tempo infine, puoi usare Hootsuite per programmare in anticipo i post in modo organico e ben studiato.

Facebook

È il social network più importante di tutti i tempi, eppure è anche il più odiato. Forse anche tu ti sei iscritto a malincuore eppure è la più grande piazza virtuale a cui potrai mai accedere; tutti sono su Facebook, anche se solo ogni tanto, per cui se hai poco tempo da dedicare alla condivisione, questo è il posto da cui partire.

Comincia, se non l’hai già fatto, con l’aprire una pagina Facebook a nome del tuo blog (non un profilo personale del tipo Nome Cognome, proprio una Pagina. Poi applica alla pagina gli elementi di grafica principali del tuo blog: scegli con cura una foto di copertina (in cui l’eventuale testo non deve mai occupare più del 20% della superficie dell’immagine), inserisci il tuo logo come foto del profilo della pagina (in alternativa puoi usare un tuo ritratto, magari lo stesso che usi nella pagina ABOUT/BIO del blog), poi personalizza le tab delle applicazioni per rimandare a destinazioni per te importanti e per uniformarne la grafica di tutta la pagina (puoi farlo con Woobox).
Infine metti ben in evidenza nelle informazioni l’URL del blog e un recapito per contattarti.

L’algoritmo di Facebook cambia spesso, ma i post visivi tendono a essere i più visti, quindi non dimenticare di inserire nei tuoi post immagini che facciano da traino al contenuto, sia che si tratti di un messaggio che vuoi lanciare o di un link al tuo blog. Seleziona immagini preferibilmente a orientamento verticale con larghezza non superiore ai 1000 pixel e se decidi di postare immagini non tue cerca di esplicitare nel post il copyright completo della foto (nome fotografo e indirizzo web). Per scegliere l’orario migliore in cui postare, esplora le Insights della tua pagina e verifica (sotto la tab POST) quando i tuoi fan sono online, poi programma i tuoi post per gli orari in cui è più probabile che vengano letti.

Twitter

Usalo per esercitare la tua voce, esponendo opinioni e imparando il dono della sintesi. Per quanto qui contino di più le parole, non lasciarti scappare l’opportunità di applicare la tua immagine anche a Twitter, scegliendo una copertina e un’icona di profilo coordinate. Ma soprattutto, sbizzarrisciti con la shortbio (la descrizione di te nel profilo), una vera biografia in miniatura: 140 caratteri per dire chi sei e di cosa twitti.

Usa Twitter soprattutto per instaurare conversazioni con altri blogger, con chi condivi le tue passioni e con persone che ammiri. Se Facebook è il luogo di lavoro, Twitter è la festa in maschera in cui tutti parlano con tutti e nascono connessioni che possono aprire porte. Usa con attenzione gli hashtag (parole chiave precedute dal segno #), soprattutto quando posti un commento che potrebbe essere utile ad altri (scegliendo un hashtag che identifichi chiaramente l’argomento). Da poco anche Twitter ha reso disponibili le sue ‘analytics’ ovvero i dati di traffico di ogni profilo, consultale per scoprire gli orari migliori in cui postare, ma proprio per la sua natura immediata questo è il social network su cui puoi permetterti una frequenza più disinvolta.

Pinterest

Per quanto esistano numerosissime guide per usare Pinterest con metodo, il consiglio migliore con questo social network resta sempre quello di seguire il tuo cuore. Crea bacheche relative all’argomento del tuo blog e animale con grande cura di tutto ciò che ti colpisce di più. Usa Pinterest per dare ai tuoi lettori appronfondimenti di ciò che già proponi nel blog, ma anche uno sguardo dentro il tuo mondo.

Puoi pinnare i tuoi contenuti originali direttamente dal blog in modo da richiamare traffico, creando poi didascalie ricche di crediti completi e parole chiave (con o senza # davanti). Quando pinni invece da altre fonti assicurati di farlo sempre con didascalie che esprimono chiaramente il copyright della foto. Idealmente sarebbe bene anche quando si repinna prestare attenzione che il pin rimandi alla fonte originale e che la didascalia contenga tutti i crediti, ma i tempi della rete spesso non lo concedono. Scegli preferibilmente foto verticali, luminose e colorate, sono statisticamente quelle che attraggono maggiore attenzione e cerca di postare in tanti momenti diversi della giornata, piuttosto che tantissimo in un’unica seduta.

Instagram

Questo social network è per definizione il più personale e immediato, quindi è perfetto per blogger in cui i confini tra identità personale e contenuto del blog sono più sfumati. Se vuoi usarlo al meglio per promuovere il blog lascia pubblico il tuo profilo personale (legato al tuo nome, con la tua foto nel profilo) e inserisci l’URL del blog nella bio/descrizione, poi usalo per mostrare i retroscena del tuo blog, i dietro le quindi di un post, le anteprime, ma anche istantanee della tua vita quotidiana, ovviamente nella misura in cui contribuisci al tuo ‘racconto’ di te.

Costruisciti un’immagine coerente usando sempre gli stessi filtri e le stesse app di editing, il potere di foto caratterizzate da uno stile omogeneo a prescindere dal contenuto è eccezionale. Usa gli hashtag (#) per lanciare o aderire ad iniziative collettive e attirare l’attenzione di gruppi di interesse. Altrimenti, tieni un tono conversazionale e intimo in tutte le didascalie.

A proposito di hashtag, ecco infine due risorse minime che potranno esserti molto utili: quando usarli e dove funzionano meglio (la risposta in un post di Gianluca).

Per completare la promozione del tuo blog, mercoledì prossimo ti spiegheremo come creare un media kit, nel frattempo non dimenticarti di seguire CasaFacile su tutti i principali social network!

Testi

CasaFacile

Ti potrebbe interessare