Donna moderna
News

999 domande sull’abitare alla Triennale di Milano

Una riflessione sull'abitare contemporaneo attraverso il coinvolgimento di tante realtà italiane, in mostra alla Triennale di Milano.

999. Una collezione di domande sull'abitare contemporaneo è il titolo di una mostra curata da Stefano Mirti: sarà possibile visitarla alla Triennale di Milano dal 12 gennaio al 2 aprile 2018.

La mostra costituisce una grande indagine sul concetto di casa, di abitare, di senso di dimora, a cavallo tra il mondo fisico e quello digitale. È un viaggio attraverso i nuovi immaginari che trasformano le nostre esistenze. Una mostra inedita, ampia, collaborativa e mutante, che evolve in funzione del tempo e dello spazio.

Stefano Mirti ha coinvolto oltre 50 co-curatori, provenienti da settori diversi e con competenze di varia natura: una mostra volutamente corale, in cui i contenuti sono generati da community, aziende, attivisti, scuole, multinazionali, gruppi informali, centri di ricerca, progettisti, artisti.

"È un palinsesto di esperienze italiane significative a cui si affiancano una serie di ospiti internazionali – spiega il curatore Stefano Mirti – in grado di coinvolgere il pubblico in maniera interattiva e partecipata grazie a una serie di ambientazioni fisiche, digitali e social. Una mostra dove è vietato ‘non toccare’, uno spazio di conversazione, arricchimento, scambio. L’antico proverbio cinese ‘se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio capisco’ viene qui trasformato in una mostra. La casa non è dunque intesa come un luogo, quanto piuttosto come un’esperienza. E questa mostra vuole raccontare queste nuove - e antiche - ‘esperienze’ legate all'abitare”.

Si passa dalle nuove declinazioni della manifattura digitale alla casa vista da un malato di Alzheimer; viene affrontato il tema dell’abitare per chi la casa non ce l’ha e le nuove definizioni degli spazi, come negli esperimenti di co-housing.
Il cambio di abitudini di questo decenni riflette l’innovazione tecnologica, di costume, di modelli sociali: la casa e i tanti modi di abitarla diventano allora un buon punto di partenza per l’analisi dei nostri tempi.

A corredo della mostra, un catalogo con una raccolta di 24 racconti sul tema, e un sito internet 999domandesullabitare.org, che è anche un archivio aggiornato in tempo reale.

Progetto di allestimento di Petra Tikulin.
Visual identity e grafica a cura di Quattrolinee / Torino Print Club.

Testi

Paola Tartaglino - wemakeapair.com

Ti potrebbe interessare