Donna moderna
News

7 consigli per fare i mercatini con successo

È semplice, divertente e, se ci sai fare, puoi anche guadagnarci! Ecco qualche consiglio furbo.

Mercatini che passione! È proprio il caso di dirlo... ne spuntano sempre di più in tutta Italia e sono visitati anche dalle stylist più alla moda, che nelle fiere della creatività e del vintage trovano nuove ispirazioni e cose belle a buon prezzo!
Ma è molto più soddisfacente esserci come espositore... perchè non provare?

DA CRAFTER A MERCANTE
Tutti possono lanciarsi in questa avventura. Perchè se il mercatino può essere un'importante possibilità di guadagno per chi in un momento particolare della propria vita si trova in difficoltà, per altre che hanno una passione (si essa il craft o il vintage) e vogliono condividerla, è un modo per 'mettere alla prova' le proprie creazioni e vedere se il pubblico le apprezzerà!

SCEGLI IL MERCATINO GIUSTO
Per conoscere gli appuntamenti nella tua zona (se resti vicino a casa contieni i costi), cerca sul web o rivolgiti alle associazioni culturali o all'Urp (ufficio relazioni con il pubblico) del paese che ti interessa. Ciascun mercatino ha le proprie regole: può essere aperto a tutti, ma anche riservato ai professionisti.

SERVE LA LICENZA?
A un 'hobbista' (tale è ritenuto chi fa saltuariamente i mercatini) non è richiesta né Partita Iva né licenza, ma può partecipare soltanto agli eventi aperti anche ai non professionisti. Generalmente non è richiesto di esporre i prezzi degli oggetti perchè a norma di legge si tratta di 'baratto', cioè di uno scambio di somme contenute tra privati.

QUANTO COSTA UN POSTO?
Il cosiddetto 'plateatico' nei mercatini per hobbisti ha costi bassi: si parte da 15/20 euro e di rado si supera i 50 euro. Importante: leggi con attenzione il modulo che ti viene sottoposto, prima di firmarlo, così da accertarti di cosa sia o no compreso nel prezzo (tavolo, sedie, parcheggio, energia elettrica...).

CHE COSA VENDERE?
Di tutto! Nel modulo d'iscrizione sono riportate le tipologie di merci non ammesse. Se sei crafter, venderai le tue creazioni; se invece ti dedichi al vintage oppure all'usato, potrai spaziare dai bijoux all'abbigliamento, dalle vecchie riviste alle ceramiche, ai mobili di recupero. E non pensare mai: 'questo proprio non lo vorrà nessuno'. Spesso capita che diventi proprio quello il primo dei tuoi oggetti a trovare un acquirente!

L'ATTREZZATURA
Dopo essersi accertati di cosa offre l'organizzazione, tieni conto che ti serviranno uno o più tavolini da campeggio, una o più sedie, un gazebo (per ripararti dal sole o dalla pioggia), coperte o teli colorati da mettere spra il banco, carta di giornale per impacchettare gli oggetti, sacchetti. Utilissimo, poi anche un minimo di cartoleria: nastro adesivo, forbici, pennarelli, fogli...

L'AUTO-PROMOZIONE
Il tam-tam oggi viaggia in rete. Una settimana prima del mercatino sul tuo profilo Facebook 'crea' un evento nell'apposita sezione, invitando i tuoi amici. Poi, mentre sei dietro il tuo banco, twitta pensieri e foto. Procurati infine anche dei biglietti da visita, che lascerai ai clienti che vorranno rintracciarti nei giorni successivi.

Che cosa aspetti... buttati! Il mercatino sarà un successo!

Ti potrebbe interessare